american_football
  1. Home
  2. /
  3. Football Americano
  4. /
  5. NFL Homepage

Quote AFC Vincente

Vincente
Confronta Quote
Migliore Quota
Statistiche Quote
Quote Decrescenti
Quote Crescenti
Ordina per
Favorito
Nome
Favorito
Offerte Speciali:
Kansas City Chiefs
Buffalo Bills
Baltimore Ravens
Cleveland Browns
Los Angeles Chargers
Pittsburgh Steelers
Tennessee Titans
Miami Dolphins
New England Patriots
Denver Broncos

Il Football Americano

Il football americano è uno sport che fatica molto ad avere successo fuori dalla propria patria, a livello di pratica, ma che sta sempre più prendendo piede a livello televisivo tra gli appassionati in tutto il mondo, tanto che il suo evento principale, il Superbowl, viene ormai trasmesso in tutto il mondo. Come tutti gli sport americani, è uno sport che allo spettacolo accompagna un nutrito carico di numeri e statistiche che contribuiscono a formulare pronostici di vario tipo. Su Oddschecker è possibile confrontare il tempo reale le quote NFL dei principali operatori di gioco autorizzati in Italia, in maniera da poter formulare al meglio la propria puntata. A inizio stagione è possibile giocare sul vincitore del Superbowl, ma anche sui vincitori delle due conference o delle singole division. La stagione del football americano è un vero e proprio rollercoaster di emozioni, per cui le quote AFC, NFC e NFL possono cambiare di continuo. Grazie ad Oddscheker è possibile tenere sotto controllo tutti i cambiamenti dei maggiori bookmakers dall’inizio della stagione fino al Superbowl.

NFL – National Football Association

La National Football Association, comunemente chiamata NFL, è la lega professionistica di football americano più importante al mondo, sia per quanto riguarda il livello sportivo che per la il volume d’affari che genera.

Il football americano negli Stati Uniti

Il football americano è uno sport che rappresenta un’evoluzione del rugby a 15. Nasce nel 1861 in alcune scuole e università di Boston, e prese rapidamente piede tanto che nel 1892 nacquero già le prime squadre professionistiche. Per i primi del 1900 lo sport si stava diffondendo nelle università, tanto che nel 1903 ad Harvard si costruì il primo stadio dedicato specificatamente al football, ma con esso si moltiplicarono gli incidenti, anche molto gravi, legati al gioco. Nel 1906 quindi, su invito del presidente Theodore Roosevelt, i rappresentanti di 28 università, college e accademie militari fondarono la NCAA, National Collegiate Athletic Association, ente che stilò un regolamento unico che imponesse a tutti standard di sicurezza e regole condivise. Grazie a questa normalizzazione e alle successive modifiche atte sempre ad evitare il più possibile gli incidenti di gioco, nel 1920 fu fondata la prima lega professionistica, l’American Professional Football Association. Promotore dell’iniziativa fu Jim Thorpe, giocatore di football che aveva già fondato la squadra professionistica degli Indians, e la sede dell’accordo furono gli uffici di una concessionaria automobilistica a Canton, in Ohio. Due anni più tardi, nel 1922, l’organizzazione assunse il nome di National Football Association, e divenne in breve tempo una delle leghe sportive più importanti e ricche d'America. Oggi il football americano è lo sport più praticato negli Stati Uniti, e a livello televisivo i diritti di trasmissione della NFL sono i più remunerativi e costosi di tutti gli sport.

Come è strutturata la stagione NFL

Il campionato NFL si articola in una stagione che inizia a settembre e si chiude a febbraio. La formula attuale, che prevede 32 squadre partecipanti, risale al 2002. Le squadre affiliate alla NFL sono divise in due conference, AFC (American Football Conference) e NFC (National Football Conference), a loro volta suddivise in 4 division su base geografica: North, East, South e West. Le uniche città a presentare due franchigie, ovvero New York e Los Angeles, hanno le squadre militanti in due conference differenti: Los Angeles Chargers e New York Jets in AFC, New York Giants e Los Angeles Rams in NFC. La stagione regolare conta 17 giornate, ma ogni squadra gioca 16 partite, osservando a rotazione un turno di riposo. Il calendario prevede 6 partite, 3 di andata e 3 di ritorno, contro le squadre facenti parte della propria division, 4 partite di Intraconference, ovvero contro le 4 squadre di una diversa division della propria conference (giocandone 2 in casa e 2 in trasferta), il cui accoppiamento ruota su base triennale e altre 4 partite, sempre 2 in casa e 2 fuori, di Interconference, ovvero contro le 4 squadre di una division di una conference differente, sempre definita da una rotazione fissa, su base quadriennale questa volta. Infine deve affrontare in 2 partite, 1 in casa e 1 in trasferta, le squadre della stessa conference che si erano qualificate nella stessa posizione nella stagione precedente, esclusa quella già affrontata negli incontri Intraconference. Alla fine della stagione regolare, ogni conference qualifica 7 squadre per i play-off. Si tratta delle 4 squadre vincitrici della rispettiva division, che accedono direttamente ai play-off, e le altre 3 squadre con i risultati migliori, che vengono ammesse al Wild Card Round, dove affrontano in ordine inverso le vincitrici delle division, eccetto quella che ha ottenuto i risultati migliori. La settima affronta la seconda, la sesta la terza e la quinta la quarta. La migliore della conference entra in scena direttamente nel Divisional Play-Off, dove incontra la squadra che ha passato il turno con il piazzamento peggiore. Le due squadre vincenti si sfidano poi nel Championship, ovvero la finale di conference, che come tutte le partite precedenti si gioca sempre in casa della squadra che ha ottenuto la classifica migliore durante la regular season.

Il Super Bowl

Le due vincitrici di conference si affrontano nella finale del campionato, il Super Bowl, che si gioca ogni anno su un campo neutro deciso dalla Lega. Normalmente si gioca l’ultima domenica di gennaio o la prima di febbraio, ed è l’evento sportivo più seguito in assoluto negli Stati Uniti. In palio c’è il Vince Lombardi Trophy, il trofeo d’argento raffigurante una palla da football realizzato dalla gioielleria Tiffany e intitolato all’allenatore italiano vincitore dei primi due Super Bowl alla guida del Green Bay Packers. Ogni anno Tiffany realizza un nuovo trofeo, del valore di circa 25.000 $, dal momento che il precedente rimane in possesso dei vincitori. Il Super Bowl si gioca dal 1966, anno in cui i campioni della American Football League sfidarono quelli della National Football League, per suggellare la fusione delle due leghe nella moderna NFL. L’albo d’oro vede un certo equilibrio, come da tradizione dello sport americano che è strutturato in maniera tale da evitare lo strapotere di una squadra sulle altre a lungo. I New England Patriots e i Pittsburgh Steelers guidano la classifica con 6 vittorie, seguiti da Dallas Cowboys e dai San Francisco 49ers a quota 5. I Green Bay Packers e i New York Giants contano 4 vittorie, mentre a quota 3 troviamo i Denver Broncos, i Washington Football Team e i Las Vegas Raiders.

Registrati su OddsChecker

Compara, Scegli, Gioca

Zero Spam! Ricevi le ultime offerte e i bonus scommesse via e-mail.
0Schedina

Ci sei quasi!

Stiamo caricando le tue scommesse, saranno qui in un secondo

Bonus Clienti Esistenti
Bonus Scommesse 2021Bonus Oddschecker

Formato quote

Ti sei giá registrato?