Top&flop Italia, quando gli anni non contano, Ibra e Quagliarella al TOP

Attaccanti a pieni voti, mentre le delusioni arrivano dagli altri ruoli. Male Veretout mentre il Napoli lotta con i portieri

Carlo Tagliagambe
martedì, 14 gennaio, alle 14:41

TOP

  • IBRAHIMOVIC: era dal 2012 che il popolo rossonero aspettava di vedere quelle braccia larghe e quello sguardo fiero e fisso verso l’orizzonte. Zlatan IZ back, finalmente. E il suo apporto non va giudicato solo dal gol segnato, ma anche dai 6 duelli aerei vinti, dalle 3 sponde per i compagni e dalle 4 conclusioni tentate verso la porta. Avrà anche 38 anni, due mesi di inattività alle spalle, tutto quello che volete. Ma quanto ce n'era bisogno! VOTO 8
  • DE PAUL: terza partita consecutiva a segno per lui e terza vittoria consecutiva per l’Udinese che riemerge così dalle sabbie mobili della zona retrocessione. Non può essere un caso: quando il Pollo gira, i bianconeri seguono a ruota. 89,2% la percentuale di passaggi riusciti dall’argentino nella gara contro il Sassuolo: affidargli il pallone è sicuro come fare un deposito in  banca! VOTO 7,5
  • QUAGLIARELLA: ritrova il gol (anzi, ne fa due!) a Marassi dopo otto interminabili mesi di agonia. Altro che finito: c’è il suo zampino in 5 reti nelle ultime 5 gare della Samp (con quattro gol e un assist). Con la doppietta al Brescia ha poi agganciato quota 158 reti in serie A, superando Toni nella classifica all time. VOTO 7

FLOP

  • MURIEL: letteralmente ipnotizzato da Handanovic che interrompe così a 10 la striscia di rigori consecutivi realizzati dal colombiano. Cade così anche la sua infallibilità da un dischetto stregato per la Dea: già tre gli errori stagionali, dopo quelli di licic in Champions e Barrow contro la Juve. VOTO 5
  • OSPINA: gennaio non è il mese dei portieri del Napoli. Dopo il disastro di Meret contro l’Inter, Gattuso cambia e dà fiducia ad Ospina: una decisione che gli costerà l’ennesima sconfitta, questa volta contro la Lazio, al termine di una partita peraltro ben giocata. Per fortuna i portieri da cambiare sono finiti, visto che Karnezis è infortunato… VOTO 4,5
  • VERETOUT: prima si addormenta sul passaggio di Pau Lopez permettendo a Dybala di soffiargli il pallone poi, non contento, lo stende platealmente in area, regalando di fatto i tre punti alla Juve. Un disastro! VOTO 4
0Schedina

Ci sei quasi!

Stiamo caricando le tue scommesse, saranno qui in un secondo

Ultimi Pronostici

Il raddoppio, gol/gol e over i possibili protagonisti del raddoppio Champions di oggi

I bianconeri partono con il favore delle quote in un par-tita che potrebbe movimentarsi nel secondo tempo. Ga-ra aperta tra Manchester City e Real Madrid, ma con un primo tempo piuttosto equilibrato
oddschecker
Leggi L'Articolo

Champions League, Napoli obbligato a segnare ma al Camp Nou tira aria di under

Napoli obbligato a fare la partita per centrare l`impresa. Da non sottovalutare un pareggio 1-1 nei 90 minuti. Facile il compito del Bayern con il Chelsea, ma potrebbero arrivare numerosi gol
oddschecker
Leggi L'Articolo

Champions League, la Juve ci prova ma le statistiche dicono under e nogol

La Juve ha le carte in regola per battere il Lione, ma i precedenti parlano di under e no gol, quindi attenzione al risultato. Il Real cerca l`impresa a Manchester contro il City
oddschecker
Leggi L'Articolo