Informazioni sulla privacy da Oddschecker
Abbiamo modificato T&C ed aggiornato la politica dei cookies

Elezioni USA, le midterms premiano i Democratici. Resiste Trump

Elezioni USA, Trump punta alla rielezione nel 2020? Favoriti i Democratici ancora alla ricerca di un leader.

Oddschecker
 | 
giovedì, 8 novembre, alle 09:56

 

Il Partito Democratico negli Stati Uniti ha ripreso il controllo della Camera al Congresso americano alle elezioni di midterm. I Dem tornano ad essere maggioranza nella Camera bassa per la prima volta dopo otto anni e questo restringerà ulteriormente lo spazio di manovra di Donald Trump. Esultano anche i Repubblicani e tutti i riferimenti del Presidente USA che si sono rafforzati al Senato.

 

Le Midterms, il futuro di Trump e le Elezioni del 2020.

 

Le elezioni di midterm (o metà mandato) negli USA si tengono ogni 4 anni, ovvero 2 anni dopo le elezioni presidenziali, e riguardano il Congresso (Camera e Senato) e alcuni dei governatori dei singoli Stati. Le midterms sono sempre state lo spauracchio dei Presidenti in carica: dal 1934, infatti, solo due presidenti hanno vinto l’appuntamento di metà mandato (Franklin Delano Roosevelt e George W. Bush).

 

Anche la Election Night del 2018, annunciata stavolta come un referendum pro o contro Trump, ha confermato lo storico trend che negli anni ha sempre premiato il partito d’opposizione alla Casa Bianca (nel 2010 aveva perso anche Barack Obama). Ma mancano ancora due anni alle prossime presidenziali. In vista del 2020, infatti, Donald Trump dovrà modificare la sua strategia politica se vorrà essere rieletto. I risultati delle midterms potrebbe rimodellare il panorama politico per anni, soprattutto in vista della campagna presidenziale 2020.

 

Il tycoon di New York resta sempre il favorito per le elezioni del 2020 (Trump ri-eletto Presidente nel 2020 a 2,50 la quota più alta con 888sport) ma, per i bookmakers, adesso è il Partito Democratico, pur in assenza di un leader vero, ad avere più chance di successo tra due anni (Presidente Democratico alla Casa Bianca nel 2020 è a 1,80 con 888sport).

 

Cosa è successo nelle midterms? I prossimi avversari di Trump.

 

I Dem tornano ad essere la maggioranza alla Camera dopo aver conquistato più dei 23 deputati necessari a spostare l’ago della bilancia dalla loro parte. Adesso, avranno il potere di intralciare i piani di Trump, in particolar modo avranno l’opportunità e i numeri per bloccare la costruzione del muro lungo il confine con il Messico.

 

Protagoniste nelle elezioni di mid-term negli USA sono state le donne. Due 29enni democratiche, Alexandria Ocasio-Cortez e Abby Finkenauer, sono le più giovani deputate mai elette alla Camera del Congresso. Ilhan OImar e Rashida Tlaib sono invece le prime donne musulmane a sedere al Congresso mentre Sharice Davids e Debra Haaland saranno le prime native americane ad essere elette al Congresso.

 

Al Senato, invece, i Repubblicani di Trump hanno ampliato la loro maggioranza, conquistando seggi in Indiana, Missouri e North Dakota. In Texas, il senatore Repubblicano Ted Cruz vince la sfida contro il giovane Beto O’Rourke, per la cui campagna elettorale sono scesi in campo star di Hollywood e icone della musica pop USA come Beyonce.

 

Su O’Rourke in corsa alle Presidenziali 2020, i bookmakers hanno ulteriormente tagliato le quote (O’Rourke Presidente USA nel 2020 a 17,00 con William Hill), facendo del quarantaseienne di El Paso uno dei Democratici più papabili in corsa per la Casa Bianca.

Tra i Governatori, Andrew Cuomo è stato riconfermato a capo dello Stato di New York dopo aver battuto lo sfidante Repubblicano Marc Molinaro: come per il padre Mario Cuomo, per lui sarà il terzo mandato. Cuomo, nel suo discorso di ringraziamento, ha lasciato intendere che si candiderà alle Primarie Democratiche per le prossime presidenziali. Difficile, al momento, il suo successo tra i dem (Cuomo vince le Primarie Democratiche a 26,00 con William Hill), anche perché la concorrenza tra riformisti e progressisti USA sarà agguerritissima. 

 

Qualunque sarà l’esito della battaglia interna al Partito Democratico - ringalluzzito dopo il successo delle midterms 2018 - è bene ricordare che tutti i Presidenti usciti “sconfitti” alle elezioni di metà mandato, sono stati poi rieletti alla Casa Bianca a furor di popolo due anni più tardi.

 

Ultimi Pronostici

Elezioni USA, le midterms premiano i Democratici. Resiste Trump

Elezioni USA, Trump punta alla rielezione nel 2020? Favoriti i Democratici ancora alla ricerca di un leader.
Oddschecker
Leggi L'Articolo
Bonus ScommesseBonus fino a 100€Bonus fino a 100€Ricevi