Eurobidoni, la promessa Mendieta tra delusione e musica

Arrivato come fuoriclasse dal Valencia, Mendieta si rivela subito una delusione. Soprattutto per quanti avevano scommesso su un futuro da campione

Beppe Vigani
mercoledì, 18 marzo, alle 05:12
  • Gaizka Mendieta fu una delle grandi delusioni del calcio italiano. Arrivato alla Lazio, dal Valencia, nella stagione 2001-2002 (a 27 anni) come miglior regista europeo (40 partite con le Furie Rosse e 8 gol in carriera), non riuscì minimamente a essere all’altezza della sua fama.

  • Novanta miliardi di vecchie lire (il secondo acquisto più costoso nella storia del club biancoceleste dopo Hernan Crespo) per un quinquennale da 8 miliardi all'anno, le cifre record che convinsero il fuoriclasse di Bilbao a trasferirsi dal Valencia (dove aveva incrociato Ranieri e Cuper) vice campione d'Europa in cui vinse anche una Copa del Rey e una Supercoppa nazionale, vincendo il premio quale miglior centrocampista della Champions per due anni consecutivi , alla corte di Sergio Cragnotti.

  • Quella stagione fu maledetta per lo spagnolo, che riuscì nell’impresa di segnare neanche un gol (in 20 presenze). Sia Dino Zoff, sia Alberto Zaccheroni, provarono, invano, a trovargli una collocazione tattica per uno che in verità mostrava il suo talento cristallino in un sistema di gioco molto più anarchico. La sua stella smise di brillare sotto il Colosseo, ma alcuni bagliori si sprigionarono con la camiseta blaugrana, con i nastri nascenti Xavi Hernandez, Andres Iniesta e con campioni del calibro di Roman Riquelme, Javier Saviola, Carles Puyol e un Thiago Motta stratosferico, prima che s’infortunasse, sotto la guida di Radomir Antic.

  • Gli ultimi cinque anni li trascorse nel Middlesbrough dove in 62 gare realizzò soltanto 4 gol, conquistando anche una Coppa di Lega. Gaizka non rimase nel mondo del calcio, rimase in Inghilterra, a Yarm (nel North Yorkshire), dove tuttora si diverte a fare il deejay.

0Schedina

Ci sei quasi!

Stiamo caricando le tue scommesse, saranno qui in un secondo

Ultimi Pronostici

Eurotripla, big match in Austria e Danimarca, insidia per lo Shakhtar

La capolista ucraina riceve un pimpante Desna, mentre il Midtjylland fa visita al temibile Nordsjaelland. Scontro tra Wolfsberger e LASK Linz nei playoff austriaci.
Oddschecker
Leggi L'Articolo

Bundesliga, il Wolfsburg sente profumo di Europa, lo Schalke trema

I verdi di scena a Brema in casa di un Werder alla ricerca di punti salvezza. Lo Schalke ha sempre perso da quando è ripreso il campionato e ora teme di essere risucchiato nella zona rossa
Oddschecker
Leggi L'Articolo

Tripla del weekend, Grecia e Germania protagoniste del weekend

Ultimo weekend senza calcio italiano e occhi puntati su Germania e Grecia. Tutto da seguire il match tra Paok e Panathinaikos, mentre le favorite Bayern e Bate se la vedono in trasferta
Oddschecker
Leggi L'Articolo