Informazioni sulla privacy da Oddschecker
Abbiamo modificato T&C ed aggiornato la politica dei cookies

Preview Eurobasket 2017

Al via Eurobasket 2017. Sarà l’edizione dei grandi assenti. La Spagna (in cerca del bis) è sempre un gradino sopra tutti ma occhio alle possibili sorprese, Croazia e Lituania. L’Italia senza Gallinari parte da outsider.

Oddschecker
 | 
lunedì, 28 agosto, alle 14:17

 

Al via l’edizione numero quaranta di Eurobasket, il torneo continentale di pallacanestro riservato alle nazionali maggiori che sarà ospitato quest’anno da Israele, Romania, Finlandia e Turchia (quest’ultima ospiterà anche la fase degli scontri diretti e le finali). Sarà con buona probabilità l’edizione che saluterà una generazione di campioni, quella degli spagnoli, che dopo aver dominato nell’ultimo decennio in lungo e in largo, vorrà centrare il bis dopo il successo ottenuto nel 2015 (il terzo nelle ultime 4 edizioni).

 

Ma l’edizione 2017 di Eurobasket verrà anche ricordata per l’altissimo numero di forfait da parte dei big europei protagonisti anche in NBA. Chi per infortunio, chi per altri motivi (leggi imposizioni dei gm americani), saranno davvero in tanti a saltare questo torneo. L’italiano Gallinari, Jokic, Antetokounmpo e Batum, ad esempio, hanno preferito “farsi da parte” mentre Teodosic (appena sbarcato in NBA), Llull, Gobert, Bjelica saranno invece assenti perché infortunati. Ma lo spettacolo non mancherà di certo visti i giocatori convocati nei roster delle varie nazionali. Andiamo a vedere insieme allora quali saranno le squadre favorite alla vittoria finale.

 

IL DREAM TEAM SPAGNOLO

 

Non si può non partire dalla Spagna, la nazionale che difenderà il titolo. La Roja ha senza dubbio la squadra più forte, più competitiva, più esperta della competizione. Fino a quando ci sarà Pau Gasol (senza dimenticare il fratello Marc) a guidare la rosa iberica, gli spagnoli avranno sempre le chance più alte di vittoria. Mancherà Llull ma non mancheranno i vari Hernangomez, Sergio Rodriguez, Ricky Rubio, Navarro. Se due anni fa gli spagnoli stupirono tutti pur non partendo col favore del pronostico (e con un roster decisamente meno forte di quello attuale), quest’anno “el Dream Team” spagnolo non avrà difficoltà alcuna ad arrivare fino in fondo (Eurobasket - Esito Finale Spagna campione, quota migliore a 2,75 con Snai).

 

SERBIA SENZA TEODOSIC

 

Chi dovrebbe impensierire i progetti di conquista della Spagna è la Serbia che a Eurobasket però si presenterà senza 6 protagonisti dell’ultima Olimpiade (battuta in finale dagli USA), compreso colui che negli States è stato definito il miglior giocatore oltreoceano, Milos Teodosic. Mancherà anche il centro titolare Raduljica. Ma i serbi potranno avvalersi di un potenziale tecnico e offensivo di primissimo livello con Bogdanovic e Marjanovic oltre alla famosa selezione di giovani e giovanissimi prospetti che mirano a diventare le stelle del domani (Eurobasket - Esito Finale Serbia campione, quota più alta a 6,50 con William Hill).

 

LE ALTRE

 

Tra le possibili sorprese del torneo troviamo la Croazia che per la prima volta nell’ultimo decennio presenterà alla competizione continentale un roster ricco di talento e qualità. Sotto la leadership di Bojan Bogdanovic e Dario Saric (forse il miglior giovane attualmente in NBA), la Croazia potrebbe dare del filo da torcere anche a Serbia e Spagna (Eurobasket - Croazia piazzata tra le prime 3, quota migliore a 5,00 con 888sport).

 

Indietro rispetto a Spagna, Serbia e Croazia troviamo Lituania e Francia. Sentiranno la mancanza di Tony Parker e Batum i francesi che proveranno comunque a dire la loro grazie all’esperienza di De Colo e Fournier. La selezione francese potrebbe così peccare di consistenza ma non di qualità, per un team che sarà comunque capace di vincere un girone che presenterà ai nastri di partenza anche la Grecia e la Slovenia dell’astro nascente Doncic (Eurobasket Group A - Esito Finale Francia vincente girone, quota migliore a 1,85 con Paddypower).

 

Ultima ma non ultima, troviamo la Lituania che nelle amichevoli che hanno accompagnato l’inizio del torneo non ha fatto benissimo. La compagine baltica non ha mai dato prova di giocare al 100% eppure nel recente test contro la Spagna ha dimostrato di poter competere anche contro i più forti. Kalnietis (in forza all’EA7 Emporio Armani Milano) guiderà la spedizione. Del gruppo faranno parte anche Valanciunas, Kuzminskas e Motiejunas (Eurobasket – Lituania piazzata tra le prime 3, quota migliore a 2,75 con 888sport).

 

L’ITALBASKET MINA VAGANTE

 

Perso Gallinari, l’Italia di coach Messina sarà la classica mina vagante del torneo, a partire dal girone dove, dopo la Lituana, è la favorita per il primo posto (Eurobasket Group B - Esito Finale Italia vincente girone, quota migliore a 4,40 con Paddypower). In realtà, aspettarsi l’impresa dell’Italbasket a Eurobasket potrebbe rivelarsi un azzardo visti gli alti (pochi) e i bassi (tanti) che hanno accompagnato la preparazione di Belinelli e compagni. Non mancherà di certo il talento in squadra, anche se i test amichevoli contro squadre ben più quotate come Francia e Serbia hanno in maniera inequivocabile fatto capire che questa non sarà l’edizione giusta per gli azzurri. Per quanti vorranno però provarci, l’Italia parte in quinta fila per il podio finale (Eurobasket - Piazzato tra i Primi 3 Italia, quota migliore a 16 con 888sport

Pronostici Recenti

Basket NBA: LeBron ai Lakers rompe tutti gli equilibri del campionato. Ecco come cambiano le quote

Basket, LeBron ai Lakers rompe tutti gli equilibri del campionato. Ecco come cambiano le quote nel mercato NBA
Oddschecker
Leggi L'Articolo

Serie A1: Preview LBA Finals

La Serie A cambia 'padrona' dopo l’eliminazione di Venezia: la finale mette di fronte Milano e Trento.
Enrico Passarella
Leggi L'Articolo

Basket - Serie A1: Pronostici Playoffs Semifinali

Dopo dei quarti di finale abbastanza privi di pathos, partono le semifinali dei playoff: Milano sfida Brescia, Venezia contro Trento.
Enrico Passarella
Leggi L'Articolo
Bonus ScommesseBonus fino a 200€Bonus Scommesse fino a 200€Ricevi