Serie A Mercoledi' 28 Ottobre

Turno infrasettimanale nella decima di Serie A. Si parte Martedi 27 Ottobre con Bologna - Inter, Mercoledi turno fitto per finire Giovedi...

Enrico Passarella
 | 
lunedì, 26 ottobre, alle 10:52

Serie A: 10a Giornata

Milan - Chievo Verona, 28 Ottobre, 20:45 Sky Sport

Seconda partita di fila in casa per il Milan ed altra ghiotta occasione per far punti e mettere al sicuro la panchina di Sinisa Mihajlovic. Nell’ultima partita contro il Sassuolo, i rossoneri non hanno certo dato vita a una prestazione memorabile, ma in situazioni di crisi, non vincevano da quattro giornate, è sufficiente centrare la vittoria, lasciando il bel gioco per altri appuntamenti. Il Milan non convince dal punto di vista della manovra e della gestione del risultato e probabilmente ancora non ha trovato il modulo giusto per esprimersi al meglio, però dispone di un attacco letale se servito a dovere. Il match con i neroverdi poi si è subito incanalato su binari giusti grazie al rigore più espulsione di Consigli che ha costretto la truppa di Di Francesco a giocare in inferiorità numerica per un’ora. Il Sassuolo era riuscito a trovare il pareggio con una perla di Berardi su punizione, però il forcing finale del Milan ha ampiamente giustificato la vittoria. Una sola sconfitta per il Diavolo a San Siro finora, quella pesantissima contro il Napoli, per il resto tre vittorie contro Empoli, Palermo e appunto l’ultima.

Chievo Verona in flessione dal punto di vista dei risultati: non vince infatti da quattro giornate e viene da due sconfitte di fila, per quanto tirate, contro Genoa e Napoli. Appannamento comprensibile visto che non ci si poteva certo aspettare che tenesse il passo delle prime giornate, inoltre l’attacco, dopo l’avvio esplosivo, fa ora più fatica ora a trovare la via del gol. Nell’ultima partita, prestazione molto tenace contro un Napoli al top della forma: limitarlo a un solo gol è stata sicuramente un’impresa, però non è bastato per raccogliere punti. Una vittoria, contro l’Empoli, due pareggi, contro Juventus e Sassuolo, e una sconfitta, contro il Grifone, per il Chievo in trasferta.

Tradizione favorevolissima per il Milan contro il Chievo Verona: ha vinto otto e pareggiato due degli ultimi dieci match giocati contro i Mussi Volanti. Ha una striscia aperta di dieci vittorie di fila contro il Chievo a San Siro. I gialloblu non battono i rossoneri dal 2005: la vittoria manca da ben 17 incontri. Inevitabile che i favori del pronostico pendano dalla parte del Milan e le indicazioni sono confermate dai risultati stagionali: la squadra di Mihajlovic a San Siro è stata infatti capace più volte ad aver ragione di squadre dal lignaggio simile a quello del Chievo Verona. La quota dell’1 non è neppure niente male. (1.80)

Serie A: 10a Giornata

Atalanta - Lazio, 28 Ottobre, 20:45 Sky Sport

Nell’ultima giornata le due squadre hanno confermato i rispettivi trend stagionali: l’Atalanta fuori casa fatica a macinare, la Lazio all’Olimpico non fa altro che vincere. Ora arriva un match molto importante per gli uomini di Pioli, l’ennesimo banco di prova esterno per misurare quali possano essere le reali ambizioni dei biancocelesti, ora saliti in seconda posizione, a pari merito con altre squadre.

Contro la Juventus, e sembra un tema ricorrente degli ultimi anni, la Dea ha giocato una partita piuttosto scialba, non portando mai pericoli alla porta di Buffon e lasciandosi dominare dei bianconeri. Ora però ritorna all’Atleti Azzurri d’Italia, dove è ancora imbattuta e avrebbe fatto quattro vittorie su quattro se non fosse stato per il gol di Eros Pisano al novantaseiesimo minuto nella partita contro l’Hellas Verona. Tra le mura amiche, la squadre di Reja ha battuto Frosinone, Sampdoria e Carpi, segnando otto gol e subendone solo due. È un test significativo anche per loro, visto che la Lazio è per distacco la squadra più forte finora affrontata a Bergamo.

I biancocelesti sono inarrestabili in casa, però ora devono trovare ritmo lontano dalle mura amiche. Contro il Torino, prestazione convincente dal punto di vista del gioco e del risultato. Tre sconfitte e una sola vittoria in trasferta per gli uomini di Pioli: l’unica gioia è arrivata contro l’Hellas Verona, squadre che sta vivendo un momento difficilissimo. Nelle altre partite, sconfitte, anche piuttosto sonore, contro Chievo Verona, Napoli e Sassuolo. Nell’unica trasferta europea, pareggio contro il Dnipro, con il gol degli ucraini arrivato a tempo quasi scaduto. La cosa che stupisce di più non sono tanto i risultati quanto la differenza tra le performance casalinghe e quelle in trasferta: se è comprensibile che la difesa dei biancocelesti possa soffrire visto che De Vrij è assente e gli altri centrali non sono sempre sembrati all’altezza, più difficile da spiegare il calo di rendimento di un centrocampo e di un attacco sicuramente talentuosi.

I precedenti dicono Lazio: sei vittorie biancocelesti nelle ultime dieci partite, tre vittorie orobiche e un pareggio. C’è più equilibrio nelle ultime dieci sfide disputate in Lombardina: quattro vittorie dell’Atalanta, tre pareggi e tre vittorie della Lazio.

Francamente al momento è difficile dar fiducia alla squadra di Pioli quando gioca fuori casa: deve prima dimostrare di essere in grado di battere una squadra di valore e l’Atalanta sicuramente lo è. In questa ottica, la quota dell’1X è interessante. (1.60)

Serie A: 10a Giornata

Frosinone - Carpi, 28 Ottobre, 20:45 Sky Sport

Partita delicatissima nell’ambito della lotta per non retrocedere tra due neopromosse che finora hanno fatto piuttosto fatica ad adattarsi alla nuova categoria. Match decisivo soprattutto per il Carpi che occupa al momento l’ultima posizione della classifica e che, pur avendo figurato in più di un’occasione, ha raccolto solo una vittoria. Frosinone relativamente più tranquillo grazie ai sette punti guadagnati.

I ciociari hanno fatto vedere molte cose positive nelle ultime partite. Dopo il fortunoso pareggio in zona Cesarini contro la Juventus, la squadra di Roberto Stellone ha vinto le successive due gare casalinghe, contro Empoli e Sampdoria: sicuramente non si è trattato di trionfi contro due corazzate, però per le squadre di bassa classifica fare bottino pieno in casa è preziosissimo, se non addirittura cruciale. Nell’ultima partita, prestazione battagliera a Udine ma pochi pericoli portati alla porta di Karnezis: risultato di 1-0 un po’ bugiardo visto che i friuliani hanno sbagliato più volte occasioni nitide per il raddoppio. La formazione schierata contro i bianconeri, con almeno cinque titolari lasciati a riposo, mostra bene quanta importanza abbia questo scontro diretto per il Frosinone.

Il Carpi viene invece da un incontro piuttosto sfortunato: dopo il vantaggio iniziale contro Bologna, avversario sicuramente alla portata, è arrivata la doccia fredda dell’espulsione di Lollo prima della fine del secondo tempo, un episodio che ha sicuramente tarpato le ali alla squadra di mister Sannino. Dopo il pareggio di Gastaldello e un secondo tempo equilibrato, è arrivato il rocambolesco gol della beffa di Masina al 93esimo. Risultato assolutamente negativo per gli emiliani che fino a quella parita, pur raccogliendo solo una vittoria, avevano sempre fornito prestazioni importanti al Cabassi. Rendimento disastroso invece fuori casa: un pareggio, contro il Palermo, e tre sconfitte, contro Sampdoria, Roma e Atalanta, con un totale di 5 gol subiti e 15 incassati.

Gli unici precedenti in epoca recente risalgono allo scorso anno in Serie B: 0-0 al Cabassi e 1-0 per il Frosinone al Matusa. In questo avvio di stagione, le gerarchie sembrano cambiate rispetto allo scorso anno: i ciociari sembrano più convincenti, forse perché hanno cambiato di meno. Meglio affidarsi al fattore campo: il Carpi non sembra ancora in grado di fare risultato fuori casa. La quota dell’1 è ottima, (2.45) ma nemmeno l’1X è da disdegnare. (1.41)

Serie A: 10a Giornata

Roma - Udinese, 28 Ottobre, 20:45 Sky Sport

La Roma ha completato la sua rincorsa al primo posto con la vittoria a Firenze. I capitolini ora guardano tutti dall’alto e hanno un vantaggio di due punti su un gruppone formato da quattro squadre. La squadra di Rudi Garcia è in grande forma e ora spera di non essere affetta dallo stesso virus che ha colpito Fiorentina e Inter, che hanno rallentato una volta raggiunta la vetta.

In riva all’Arno, prestazione molto cinica dei giallorossi, capaci di capitalizzare al massimo la magia del grande ex Salah e il bizzarro gol in contropiede di Gervinho. La Fiorentina è stata in controllo per larghi tratti della partita, cosa inevitabile visto che il gol della Roma è arrivato presto, però, per una volta, la difesa ha retto: il gol concesso, l’undicesimo in Serie A e il diciottesimo in stagione, stavolta è stato ininfluente perché arrivato nei minuti di recupero. La Roma ha vinto le ultime quattro partite di fila ed è ancora imbattuta all’Olimpico, dove solo il Sassuolo è riuscito a portare via un punto, mentre Juventus, Carpi ed Empoli sono stati sconfitti.

L’Udinese ha trovato nell’ultima partita la prima vittoria casalinga stagionale contro il Frosinone: il risultato di 1-0 poteva sicuramente essere più rotondo visto che nel secondo tempo gli uomini di Colantuono si sono divorati più volte grandi occasioni a tu per tu con Leali. Respira anche la panchina dell’ex tecnico dell’Atalanta: la classifica di certo non sorride più di tanto, ma i bianconeri almeno si sono tirati fuori dalle zone calde con quattro risultati utili di fila, due vittorie con i ciociari e il Bologna e due pareggi con Hellas Verona e Genoa. L’Udinese ha ben figurato in trasferta, dove ha perso solo contro la Lazio: nelle altre tre partite, due vittorie, contro Juventus e felsinei, e pareggio con l’Hellas.

Precedenti chiaramente appannaggio della Roma: sette vittorie, un pareggio e due sconfitte negli ultimi dieci incontri contro l’Udinese. Stessi numeri per quanto riguarda solo i match giocati all’Olimpico. Roma in grande spolvero, però la bassa quota dell’1 suggerisce di guardare altrove. I capitolini solo in una circostanza sono riusciti a tenere la porta inviolata, contro il Frosinone, e inoltre l’Udinese, nonostante le sconfitte, segna nella Capitale da quattro partite di fila. La giocata raccomandata è quindi su entrambe le squadre a segno (Gol). (1.92)

Serie A: 10a Giornata

Sassuolo - Juventus, 28 Ottobre, 20:45 Sky Sport 1

Il Sassuolo viene da una buona prestazione a San Siro dove ha tenuto testa al Milan nonostante abbia giocato in inferiorità numerica per un’ora. Si è trattata però della seconda sconfitta nelle ultime tre partite, dopo quella molto deludente contro l’Empoli, anch’essa arrivata in trasferta. Neroverdi però ancora imbattuti al Mapei Stadium: due vittorie, gli scalpi di Napoli e Lazio, e due pareggi, contro Atalanta e Chievo Verona. Paradossalmente, Sassuolo meglio contro le grandi squadre che contro le piccole, forse perché soffre quando trova di fronte squadre che tendono a chiudersi mentre si esprime al meglio contro squadre propositive che inevitabilmente lasciano maggiori spazi.

Juventus invece reduce da una delle migliori prestazioni stagionali e che ha messo in mostra un Dybala in grande forma dopo che l’attaccante argentino, e la sua gestione, erano state al centro di un’intensa polemica la scorsa settimana. Contro l’Atalanta, i bianconeri non hanno mai sofferto, hanno trovato il gol relativamente presto e sono stati in grado di controllare il ritmo nella ripresa. Rendimento sicuramente deficitario per la squadra di Allegri in trasferta: una sola vittoria, contro il Genoa, due sconfitte, contro Roma e Napoli, e pareggio contro l’Inter. Calendario però tutt’altro che facile.

I precedenti degli ultimi due anni sorridono alla Juventus: tre vittorie per i bianconeri e un solo pareggio, in Emilia. Partita che potrebbe anche rivelarsi un trabocchetto per una Vecchia Signora alla ricerca di punti per limare il distacco dalla testa della classifica e che, tra Champions League e Serie A, ha iniziato una serie positiva di cinque risultati utili: vittorie contro Siviglia, Bologna e Atalanta e pareggi con Inter e Borussia Moenchengladbach.

Partita sicuramente molto aperta a livello di risultato ma i favori del pronostico, sebbene il Sassuolo sia imbattuto tra le mura amica, vanno ad una Juventus in ripresa e che sembra essere tornata in grado di affrontare, e vincere, le partite contro le piccole nel modo migliore, in maniera simile agli ultimi anni. La giocata preferibile è sulla combinazione vittoria Juventus + under 3.5, che ha una quota decisamente golosa. (2.15) Per gli scettici sulla squadra di Allegri invece, suggeribile la puntata su entrambe le squadre a segno: (2.00) il Sassuolo ha sempre segnato e subito gol in casa, i bianconeri non hanno trovato il gol solo nella trasferta con l’Inter.

Serie A: 10a Giornata

Torino - Genoa, 28 Ottobre, 20:45 Sky Sport

Incontro tra due squadre di media classifica alla ricerca di risposte dopo aver raccolto sconfitte pesanti nell’ultimo turno. Torino un po’ in calo nelle recenti giornate: solo un punto in tre partite, a causa di due sconfitte esterne contro Carpi e Lazio e al pareggio interno contro il Milan. Poco da fare per i Granata in casa dei biancocelesti nell’ultima giornata, contro una squadra che all’Olimpico gode di grande sicurezza e gioca un gran calcio. Tre sconfitte di fila in trasferta, dove la compagine di Ventura ha mostrato poca personalità, però il rendimento in casa resta buono: prima del mini stop con i rossoneri sono arrivate tre vittorie con Fiorentina, Sampdoria e Palermo.

Se il Torino non brilla lontano dal capoluogo piemontese, il Genoa fa ancora peggio: un pareggio e quattro sconfitte in trasferta, contro Palermo, Fiorentina, Lazio ed Empoli, mentre l’unico punto raccolto è arrivato con l’Udinese. Sconfitta particolarmente bruciante l’ultima contro l’Empoli perché si trovava di fronte una squadra alla portata che aveva già perso contro avversari non di grande caratura in casa. Era l’occasione ideale per dare una svolta alla stagione, ma è stata fallita. La squadra di Giampaolo ha peraltro vinto meritatamente. Grifone che ora gravita pericolosamente nelle zone più burrascose della classifica.

Precedenti favorevoli al Genoa: quattro vittorie, quattro pareggi e due sconfitte nelle ultime dieci partite contro i Granata. Negli incontri giocati a Torino negli anni recenti, due vittorie dei piemontesi, due pareggi e una vittoria dei rossoblù.

Il Torino non ha convinto più di tanto nelle ultime giornate, ma ha comunque fatto meglio di un Genoa disastroso in trasferta, quindi, seppur sia abbastanza rischioso, può valer la pena fare un pensierino all’1, la cui quota è ottima. (2.05) Genoa finora quasi completamente a secco lontano da Marassi: un solo gol segnato in cinque partite e tutti under. Il Torino in casa ha invece fatto due under, con Milan e Sampdoria, e due over, con Fiorentina e Palermo. In questo caso, vista la scarsa vena realizzativa del Grifone, è preferibile puntare sull’under 2.5. (1.69) Per chi è alla ricerca di quote succose, la combinazione vittoria del Torino + under 3.5 è quella più consigliata. (2.40)

Pronostici Recenti

Mondiali 2018 - Pronostici 21 Giugno

Argentina chiamata alla riscossa nel difficile match con la Croazia, ostacolo Perù invece per la Francia. La Danimarca se la vedrà con l’Australia.
Enrico Passarella
Leggi L'Articolo

Mondiali 2018 - Esordio ok per Belgio ed Inghilterra - I Top & Flop di Oddschecker

Mondiali 2018, esordio ok per Belgio e Inghilterra. Vince anche la Svezia contro la Corea del Sud. I top e flop di giornata di Oddschecker!
Oddschecker
Leggi L'Articolo

Mondiali 2018 - Variazione quote vincente Mondiale

Quote in ribasso da parte dei bookmakers sull'Inghilterra vincente Mondiali dopo i risultati negativi delle grandi favorite per la vittoria dei Mondiali 2018
Oddschecker
Leggi L'Articolo
Bonus Scommesse5€ Gratis + 500€5€ Gratis + Fino a 300€ Bonus + Fino a 200€ Extra Ricevi