Informazioni sulla privacy da Oddschecker
Abbiamo modificato T&C ed aggiornato la politica dei cookies

Europa League 26/11 - Lazio e Fiorentina manca poco

Il Napoli e' gia' qualificato, La Lazio e la Fiorentina cercano gli ultimi punti per la qualificazione al turno di Europa League

Enrico Passarella
 | 
lunedì, 23 novembre, alle 11:55

Basilea-Fiorentina

Giovedi' 26 Ottobre 19:00

Situazione molto fluida nel gruppo I: in virtù delle vittorie nell’ultimo turno, Basilea e Fiorentina ora sono al primo e al secondo posto rispettivamente con nove e sei punti, però Lech Poznan e Belenenses sono poco distanti, avendo finora raccolto quattro punti. Gli svizzeri possono chiudere i conti con una vittoria, però la Viola farà di tutto per arrivare all’ultimo turno con il destino nelle proprie mani. Nel primo match tra le due squadre, il Basilea ha capitalizzato l’espulsione di Gonzalo Rodriguez nel secondo tempo e ha ribaltato il risultato da 1-0 a 2-1, portandosi a casa una preziosa vittoria in trasferta.

La squadra di Urs Fischer guida ancora la Super League nonostante le due sconfitte consecutive contro Grasshoppers and St. Gallen: i punti di vantaggio sulla seconda sono calati a sette. Quella recente contro il Grasshoppers, la rivale più accreditata per il titolo, è stata anche la prima sconfitta in campionato al St. Jakob-Park, dove fino a quel momento erano arrivate solo vittorie. Il ruolino interno in Europa League parla invece di una vittoria, contro il Lech Poznan, e una sconfitta contro i portoghesi del Belenenses.

La Fiorentina invece è reduce da un incontro in cui si è fatta sorprendere dall’aggressività dell’Empoli. Paulo Sousa ha schierato una formazione infarcita di riserva, facendo riposare alcuni titolari in vista di questo importante match europeo, però la strategia non ha funzionato visto che l’Empoli ha surclassato i viola e ha segnato due gol nel primo tempo. Gli ingressi di Kalinic e Bernardeschi hanno dato il via alla rimonta, che però non è stata completata: 2-2 il risultato finale. In Serie A, la Fiorentina ha raccolto quattro vittorie e due pareggi lontano dal Franchi, mentre in Europa League due vittorie su due in trasferta.

Gli uomini di Paulo Sousa hanno sottovalutato l’Empoli nell’ultima partita, però la rimonta testimonia che la squadra è in salute e il fatto che alcuni titolari siano stati lasciati a riposo almeno per un tempo lascia ben sperare per questa partita. In virtù del ruolino esterno della Viola in Europa, della recente leggera flessione del Basilea, che viene da due sconfitte di fila, e del fatto che gli svizzeri sarebbero qualificati anche con un pareggio, si consiglia di puntare sulla doppia chance a favore della squadra ospite: X2 (1.50 Gazzabet)

Belenenses-Lech Poznan

Giovedi' 26 Ottobre 19:00

Le due squadre sono appaiate a quattro punti, a due lunghezze dal secondo posto, questo match quindi determinerà chi avrà la possibilità di giocarsi le proprie chance di qualificazione nell’ultimo turno, dove il Lech Poznan ospiterà il Basilea e il Belenenses andrà invece a Firenze. Nel precedente incontro tre le due compagini, disputatosi in Polonia, pareggio per zero a zero.

Il Belenenses non sta attraversando un grande periodo di forma e più in generale sta avendo una stagione piuttosto mediocre, lontano dai fasti di quella dell’anno scorso. Gli uomini di Riccardo Sa Pinto sono a metà classifica, tuttavia c’è ancora tempo recuperare visto che un posto in Europa dista solo cinque punti. Vengono da due vittorie nelle ultime cinque partite, entrambe arrivate in casa, contro Tondela e Uniao da Madeira. Il rendimento interno è tra i migliori della Primeira Liga: il Belenenses infatti è ancora imbattuto tra le mura amiche e ha raccolto finora tre vittorie e due pareggi. Discorso diverso invece in Europa League dove allo Estadio de Restelo sono arrivate due sconfitte, contro Fiorentina e Basilea, giustificate però dallo spessore degli avversari.

Se il Belenenses non sta avendo una stagione esaltante, chi sta peggio è il Lech Poznan, decisamente inguaiato in Ekstaklasa, dove occupa la terzultima posizione. Gli uomini di Jan Urban sono tuttavia in rimonta, non perdono infatti da cinque partite, periodo in cui sono arrivate tre vittorie e due pareggi. Due vittorie, un pareggio e cinque sconfitte in trasferta in campionato finora, mentre in Europa League sconfitta in casa del Basilea e vittoria a sorpresa all’Artemio Franchi di Firenze.

Il Belensenses ha fatto molto bene in casa in campionato, tuttavia lo stesso non è accaduto in Europa, dove le mura amiche sono già state violate in due occasioni. Sebbene il fattore campo potrebbe risultare decisivo in questo incontro, i portoghesi non hanno fatto abbastanza per meritarsi la fiducia degli scommettitori e la quota della doppia chance interna è troppo bassa. Si consiglia quindi di puntare sull’under 2.5: (1.70 Betflag) nei propri campionati, entrambe le squadre hanno più under che over rispettivamente in casa e in trasferta; in Europa i portoghesi hanno raccolto un over, solo in virtù dei gol della Fiorentina, e un under in casa, mentre il Lech ha totalizzato tre under su quattro.

Club Brugge-Napoli

Giovedi' 26 Ottobre 21:05

Un match sicuramente condizionato dalle motivazioni delle due squadre: molto basse quelle del Napoli, che non solo si è già qualificato matematicamente alla seconda fase ma ha pure già messo un lucchetto sul primo posto, decisamente superiori quelle dei belgi che devono recuperare due punti ai danesi del Midtjylland e che hanno quindi ancora molte speranze di qualificazione. Sconfitta pesante per i belgi nel match giocato al San Paolo, 5-0, che si rivelò poi quello della svolta per i Partenopei, che per la prima volta utilizzarono la loro nuova tattica, con la quale devono ancora perdere una partita.

Club Brugge in ottima forma in campionato, ha infatti inanellato quattro vittorie di fila, però ha ancora due punti da recuperare sulla capolista Gent. Rendimento perfetto tra le mura amiche del Jan Breydel per gli uomini di Michel Preud’homme: otto vittorie su otto in campionato. In Europa League invece è arrivata una vittoria contro il Legia Varsavia e una sconfitta contro il Midtjylland che ha decisamente complicato i piani.

Napoli ancora vittorioso in Serie A nell’ultimo incontro. Nel lunch match della tredicesima giornata ci è voluta un po’ di pazienza per stanare un Hellas Verona chiuso a ricciolo, però nella ripresa i gol sono puntualmente arrivati per merito dei soliti Higuain e Insigne, letteralmente scatenati quest’anno. Napoli a due punti dalla vetta della Serie A e imbattuto da agosto, dalla prima giornata contro il Sassuolo. Il rendimento esterno parla di tre vittorie, tre pareggi e una sconfitta in Serie A, mentre in Europa League sono arrivate due convincenti vittorie.

Il Napoli arriva con ben poco da giocarsi in questo match, tuttavia le ultime indicazioni dicono che in avanti sarà costretto a utilizzare i titoli per colpa di qualche infortunio di troppo. Il Napoli ha segnato molto in Europa League, però in campionato, soprattutto grazie ad una difesa di ferro, viene da cinque partite di fila con meno di tre gol. I belgi in generale in stagione sono andati più over che under, però anche loro sono in un periodo povero di gol: tre delle ultime cinque sono finite under. Vista l’incertezza sull’andamento della partita e sulle motivazioni del Napoli, che però non perde da una vita, consigliabile quindi puntare sull’under (2.23 Unibet)

Legia Varsavia-FC Midtjylland

Giovedi' 26 Ottobre 21:05

Il discorso qualificazione è ancora aperto nel gruppo D e la corsa al secondo posto utile, visto che il Napoli ha già chiuso i conti con il suo filotto di vittore, si annuncia un’interessante volata a tre. Sebbene il Legia Varsavia abbia raccolto un solo punto e abbia un distacco di cinque lunghezze dai danesi secondi, non è ancora tagliato fuori visti i sei punti ancora a disposizione, anche se chiaramente hanno bisogno assoluto di vincere questo match. Nel mezzo c’è il Club Brugge con quattro punti. Nel precedente incontro la due squadre, vittoria del Midtjylland di misura.

Il Legia Varsavia è al secondo posto nel campionato polacco, a otto punti dal Piast capolista. È reduce da tre vittorie consecutive, contro Legia, Pogo Szczecin e Slask. In casa hanno raccolto quattro vittorie, tre pareggi e due sconfitte in campionato, mentre in Europa è stato sconfitto dal Napoli schiacciasassi e poi ha pareggiato contro il Club Brugge tra le mura amiche.

Il Midtjylland è invece secondo a un punto dal Copenaghen capolista. Nell’ultimo incontro ha pareggiato fuori casa contro l’Odense, squadra di bassa classifica. Discreto il rendimento esterno: tre vittorie, tre pareggi e una sconfitta in campionato, una vittoria, contro il Club Brugge, e una sconfitta, al San Paolo, in Europa League.

Considerando le posizioni di classifica e le performance europee delle due squadre, la quota della doppia chance esterna è davvero eccellente: il Midtjylland si accontenterebbe volentieri di un punto per poi giocarsi la qualificazione nello scontro diretto in casa contro il Club Brugge, mentre una vittoria e una concomitante sconfitta dei belgi chiuderebbe addirittura tutti i giochi. Visto che il Legia Varsavia è ancora a secco di vittorie, sicuramente consigliabile puntare su una doppia chance così alta: (1.76 Unibet) i polacchi saranno agguerriti per tentare la rimonta nel girone, ma i danesi sembrano meglio attrezzati. Se invece preferite non sbilanciarvi meglio puntare sull’under 2.5: (1.83 Gazzabet) : il Midtjylland ha fatto tre over su quattro, però in due di queste circostanze esclusivamente per merito del Napoli e il bottino in campionato parla di cinque over e undici under, mentre il Legia Varsavia ha fatto quattro under su quattro in Europa League.

Lazio-Dnipro

Giovedi' 26 Ottobre 19:00

La Lazio sta attraversando un periodo difficilissimo in campionato, tuttavia in Europa League ha quasi raggiunto la seconda fase: basterà un punto in due partite per qualificarsi. Situazione ben diversa per il Dnipro, che ha raccolto appena quattro punti in quattro partite e dista di tre lunghezze dal Saint-Etienne in seconda posizione, contro cui però ha perso entrambi gli scontri diretti, ed è quindi alla disperata ricerca di punti per giocarsi la qualificazione all’ultima giornata, dove ospiterà il Rosenborg. Nel primo incontro tra le due squadre, la Lazio fu raggiunta nei minuti finali dagli ucraini: 1-1 il risultato finale.

Lazio in rottura prolungata: non vince in Serie A da quattro partite e si è fatta pericolosamente risucchiare dal gruppone. Nell’ultimo incontro è riuscita a rimediare un pareggio contro il Palermo del nuovo allenatore Ballardini, tuttavia la prestazione è stato tutt’altro che esaltante e il gol è arrivato solo su rigore. Sembrano lontani tempi quando i biancocelesti dominavano tra le mura amiche, la sconfitta contro il Milan all’Olimpico è stata una mazzata dal punto di vista psicologico. Il ruolino interno rimane discreto: cinque vittorie, un pareggio e una sconfitta in Serie A, mentre in Europa League sono arrivate due vittorie su due.

Dnipro invece in buone condizioni: non perde in campionato da sette partite, però la forma nella competizione domestica non si è traslata in Europa. Nel periodo in cui in Pari-Match League arrivavano cinque vittorie e due pareggi, in Europa League gli uomini di Myron Markevych hanno rimediato le due sconfitte contro i francesi del Saint-Etienne che hanno messo seriamente in pericolo le speranze di qualificazione. Dnipro imbattuto in trasferta in Ucraina, quattro vittorie e quattro pareggi, mentre nel girone una vittoria e una sconfitta in trasferta.

La Lazio non sta passando un buon periodo, però in questo incontro basterà un pareggio per avanzare nella competizione e in casa rimane una squadra solida. Il Dnipro è in ottima forma ed è alla caccia di punti preziosi per mantenere viva la speranza. Visto il rendimento esterno degli ucraini, la forza della Lazio all’Olimpico e il fatto che i capitolini hanno concesso almeno un gol in quattro degli ultimi cinque incontri tra Serie A ed Europa League, si suggerisce di puntare su entrambe le squadre a segno (1.83 Unibet).

Rosenborg-Saint-Etienne

Giovedi' 26 Ottobre 19:00

Le speranze di qualificazione del Rosenborg sono sostanzialmente nulle: finora ha raggranellato un solo punto, proprio contro i francesi nel primo match del girone conclusosi sul 2-2, e ha uno svantaggio di sei punti dal secondo posto. Il Saint-Etienne invece è padrone delle proprie sorti, avendo un vantaggio di tre punti sul Dnipro terzo e avendo vinto entrambi gli scontri diretti con la squadra ucraina.

Il Rosenborg è ormai vicino a conquistare l’ennesimo titolo norvegese: dopo trenta giornate ha un vantaggio di dodici punti sul Stroemgodset secondo. È reduce da due vittorie consecutive, contro Haugesund e Aalesund. Il ruolino di marcia allo stadio al Lerkendal Stadio è eccellente: undici vittorie e quattro pareggi in Tippeligaen. Non può dirsi lo stesso in Europa League, dove tra le mura amiche sono arrivate due sconfitte contro Dnipro e Lazio.

Il Saint-Etienne non sta passando un grande momento in Ligue 1, anche a causa di un calendario che proponeva tre match piuttosto complicati quasi uno dopo l’altro. Ha perso tre delle ultime cinque partite, contro PSG, Olympique Lyonnais e Marsiglia. Occupa attualmente la settima posizione, tuttavia la classifica è corta e il secondo posto dista solo tre punti. Gli uomini di Christophe Galtier hanno raccolto tre vittorie e quattro sconfitte in trasferta in campionato, mentre in Europa League lontano dal Geoffroy-Guichard sono arrivate una vittoria e una sconfitta.

Un altro incontro dove le motivazioni fanno la differenza: i norvegesi hanno la possibilità di qualificarsi solo in linea teorica, mentre i francesi con una combinazione favorevole possono passare il turno con una giornata d’anticipo. I francesi in trasferta non hanno mezze misure: sia in Ligue 1 che in Europa League devono ancora pareggiare, sanno solo vincere o perdere. Visto inoltre che la quota della doppia chance esterna non è molto invitante, si consiglia di puntare direttamente sul segno 2: (2.45 Bwin) il Saint-Etienne ha praticamente ipotecato il passaggio del turno con le due belle vittorie con il Dnipro mentre il momento di appannamento in campionato è principalmente dovuto alla forza degli avversari affrontati; il Rosenborg ha poco da chiedere a questa competizione, dove, al contrario della Tippeligaen, non è mai riuscito a prendere ritmo.

Ultimi Pronostici

Pronostici e consigli scommesse 16a Giornata Serie A

La 16esima giornata di Serie A è caratterizzata dal Derby della Mole di sabato sera. Il Napoli visita il Cagliari, l’Inter riceve l’Udinese. Milan martedì a Bologna.
Enrico Passarella
Leggi L'Articolo

Champions League - Vinci 150 euro con la Champions League

Champions, ultime gare per le italiane, ormai decisive solo per il primato nel caso della Juventus. Juve e Roma, le ultime!
Oddschecker
Leggi L'Articolo

Champions League - Vinci 260 euro con la Champions League

Champions, ultime decisive gare per le italiane. Juve e Napoli per il primato, rischio Inter. Le ultime!
Oddschecker
Leggi L'Articolo
Bonus ScommesseJuve a 16.0Juve Batte Young Boys a 16.0 + 100€Ricevi