Informazioni sulla privacy da Oddschecker
Abbiamo modificato T&C ed aggiornato la politica dei cookies

Anteprima Serie A 2016-17

Dopo un’estate di trasferimenti eclatanti e sorprendenti cambi in panchina tra le squadre di vertice, ricomincia la Serie A e riprende la caccia alla Juventus.

Enrico Passarella
 | 
giovedì, 11 agosto, alle 16:00


Dopo un’estate di trasferimenti eclatanti e sorprendenti cambi in panchina tra le squadre di vertice, ricomincia la Serie A e riprende la caccia alla Juventus. I bianconeri, dopo un’estate indaffarata in cui hanno salutato Paul Pogba e Alvaro Morata, rimpiazzati da Miralem Pjanic e Gonzalo Higuain, più altri puntelli in altri reparti, sono nuovamente i favoriti per il titolo. Non sarà facile confermarsi e c’è un motivo per cui nessuno nella storia è mai riuscito a ripetersi per sei volte di fila, però la Vecchia Signora negli ultimi cinque anni ha abbattuto molti record e i bookmakers sono molto fiduciosi sul sesto scudetto consecutivo. Sicuramente aver indebolito la seconda e la terza forza dello scorso campionato aiuta.

La corsa al titolo sembra chiusa ad una squadra, di conseguenza le quote delle altre contendenti sono parecchio alte, anche se nessuna delle squadre si presenta al via senza dubbi o difetti. Preferibile quindi rivolgersi alla puntata sulla vincente senza la Juventus. Roma favorita, in virtù del gran ritmo tenuto da quando è arrivato Luciano Spalletti e perché l’impatto di Pjanic sarà più facile da rimpiazzare di quello di Higuain. Anche senza il Pipita, il Napoli è una degnissima rivale e anzi, visto che quest’anno non avrà bisogno di due mesi di collaudo tattico come avvenuto nella scorsa stagione, potrebbe mettere in difficoltà i giallorossi e tutte le altre fin da subito.

Appaiono un po’ più indietro le altre rivali. L’Inter ha fatto degli innesti di qualità, però l’incognita del cambio di allenatore due settimane prima dell’inizio è pesante. Il Milan per ora non si è mosso molto causa l’incertezza societaria e avrà bisogno del miglior Vincenzo Montella in panchina per ambire alle posizioni di vertice, non certo di quello visto alla Sampdoria. La sensazione è che per milanesi si tratti di una stagione di passaggio prima della finalizzazione dei passaggi di proprietà in mani cinesi e quindi tornare a contendere a pieno titolo per i traguardi più prestigiosi. Lazio ancora indietro nella campagna acquisti dopo la caotica rottura con Marcelo Bielsa, mentre la Fiorentina non sembra essersi rinforzata più di tanto, anche se l’anno in più sotto Paulo Sousa può essere importante. In virtù delle quote, la scommessa più interessante è probabilmente quella sul Napoli come vincente senza la Juventus (2.75 su 888), mentre la puntata sull’Inter può essere più interessante invece per un piazzamento nei primi tre (2.75 su Bet at Home), ma solo se non dovesse partire a rilento.

A scanso di sorprese dovrebbero essere queste le prime della graduatoria, però come successo negli ultimi anni le sorprese sono dietro l’angolo. Per quanto riguarda un posizionamento nelle prime sei, è molto intrigante l’alta quota del Sassuolo (4.75 su 888): i neroverdi non hanno arruolato grandi nomi e anzi hanno sacrificato Sime Vrsaljko e Nicola Sansone per tenere Domenico Berardi, però hanno ingaggiato diversi giovani interessanti. Si sono ormai affermati come la prima forza dopo le big e sono i maggiori candidati a cogliere un posto di Europa qualora una delle più quotate deludesse: la quota vale la giocata.

Ci sono buone quote anche per quanto riguarda un piazzamento nei primi dieci, anche se va sottolineato che gli spazi saranno limitati visto che Genoa, Torino e Atalanta hanno intrapreso nuovi e convincenti progetti tecnici con allenatori che non dovrebbero tradire le aspettative. Qualora le cose non dovessero andare secondo i piani, le squadre che più probabilmente potrebbe cogliere la palla al balzo sono il Cagliari (3.40 su 888), che ha allestito una squadra di livello per un ritorno in Serie A in grande stile, e soprattutto il Chievo Verona: i mussi volanti non si sono mossi molto sul mercato, però sono arrivati noni la scorsa stagione e quindi partivano già da una base solidissima. La quota dei gialloblù è molto golosa, vale la pena farci un pensierino (7.00 su 888).

La corsa salvezza si preannuncia anche quest’anno una lotta senza quartiere. La cattiva notizia per le neopromosse arriva dal campionato scorso: dopo più di dieci anni, due nuove arrivate in Serie A sono tornate subito in cadetteria. Da questo punto di vista, “favorite” Crotone e Pescara che si presentano alla prima con organici molto giovani e incompleti dato che le stella della passata stagione Ante Budimir e Gianluca Lapadula non sono ancora stati sostituiti a dovere. I pitagorici tra l’altro hanno perso un allenatore rampante come Ivan Juric. Le loro quote sono però bassine.

Secondo i bookmakers, Empoli e Chievo Verona sono le più probabili dopo calabresi e abruzzesi. L’Empoli ha cambiato molto anche quest’estate, perdendo non solo la guida tecnica ma anche il pilastro difensivo Lorenzo Tonelli e metà centrocampo. Si è affidata a Giovanni Martusciello che, pur garantendo continuità rispetto alle gestioni Giampaolo e Sarri, è all’esordio in panchina da capo allenatore. I dubbi sui toscani quindi non mancano, però sono stati in grado di stupire già l’anno scorso, sono riusciti a tenere la stella Riccardo Saponara e hanno aggiunto Alberto Gilardino che può portare gol pesanti. Il Chievo non ha cambiato quasi niente però aveva già una rosa che aveva dimostrato di essere estremamente competitiva: i clivensi partono avvantaggiati nella battaglia per non retrocedere grazie al fatto di aver scongiurato l’addio di Rolando Maran a inizio estate.

Nel lotto delle candidate, la quota più interessante appartiene al Palermo (3.75 su 888): i rosanero si sono salvati per il rotto della cuffia nella passata stagione e hanno perso il loro leader tecnico Franco Vazquez, rimpiazzandolo, come sono soliti fare, con una serie di giovani di belle speranze. Non sempre però negli anni passati le scommesse del presidente Maurizio Zamparini sono andate a buon fine. Difficile che ci siano tante tribolazioni in panchina come nella passata stagione, però un direttore sportivo, Rino Foschi, ha già lasciato per dissidi con il presidente e l’allenatore Davide Ballardini ha già fatto trasparire il malcontento per il mercato.

Tra le altre che hanno mantenuto la categoria per pochi punti, Sampdoria e Udinese non hanno avuto estati particolarmente convincenti. I doriani hanno perso moltissimo talento soprattutto in mezzo al campo con le partenze di Roberto Soriano, Fernando e Joaquin Correa: i sostituti sulla carta ci sono, bisognerà vedere se si adatteranno presto alla Serie A. In ogni caso, potrebbero guadagnarci dal cambio in panchina, visto che Vincenzo Montella non aveva brillato quando chiamato a combattere nelle parti basse, mentre Giampaolo viene da una salvezza in carrozza. L’Udinese è tornata all’antico e per rimpiazzare Antonio Di Natale si è affidata a una serie di giovani sudamericani: la sensazione è che potrebbe mancare qualche gol in avanti, ma la solidità generale della rosa non si discute e Giuseppe Iachini potrebbe fare relativamente bene lontano dalla baraonda palermitana.

A proposito della classifica marcatori, invece, com’è logico Gonzalo Higuain è il grande favorito dopo aver rotto il decennale record di Gunnar Nordahl. Il Pipita però potrebbe soffrire un po’ il passaggio alla Juventus, squadra con un diverso sistema tattico e che inevitabilmente non sarà più tutta al suo servizio. Impensabile che arrivi di nuovo a 36 gol, ma l’anno scorso è stato un’anomalia e solitamente 25 segnature sono sufficienti per portarsi a casa il titolo di re dei bomber: l’argentino potrebbe facilmente ripetersi.

Ovviamente per gli scommettitori conviene rivolgersi a possibili sorprese: non convincono le candidature dei compagni di Higuain Mario Mandzukic e Paulo Dybala che potrebbero “perdere” qualche gol in virtù della presenza dell’ex goleador del Napoli, specialmente il centravanti croato la cui titolarità è a serio rischio. Mauro Icardi potrebbe essere un buon cavallo su cui puntare (12.00 su Paddypower). visto che De Boer propone un calcio particolarmente offensivo, che nell’Ajax ha esaltato la prima punta Arkadiusz Milik. Bisognerà però vedere se l’estate tormentata possa avere qualche ripercussione sulle prestazioni o se il mal di pancia persisterà.

È sembrato vicino all’addio anche Carlos Bacca, che però alla fine anche lui potrebbe beneficiare dal fatto di essere il finalizzatore principe del bel gioco solitamente mostrato dalle squadre di Montella: la quota è alta. Passando al Napoli, non c’è dubbio che il sistema di gioco di Sarri favorisca il rendimento delle punte centrali, però l’almeno iniziale dualismo tra Milik e Manolo Gabbiadini potrebbe danneggiare i numeri di entrambi. Tra gli outsider, è interessante la quota di Ciro Immobile (25.00 su BetatHome), già capocannoniere ai tempi del Torino, su cui la Lazio ha puntato in maniera importante e che ha un cast di supporto molto talentuoso. Così come, tra le alte quote, sono intriganti i nomi di Nikola Kalinic e Leonardo Pavoletti (entrambi a 40.0 su Bet at Home). Il primo era partito fortissimo nella passata stagione salvo poi scemare a causa di un evidente calo di forma. L’ariete del Genoa ha segnato 14 gol pur stando fuori un paio di mesi causa infortuni vari. Se entrambi riuscissero a rimanere sani e in palla per tutta la stagione, potrebbe sfondare quota venti e approfittarne se i favoriti dovessero segnare meno del previsto.

RICEVI 100€ DI BONUS CON 888 SPORT REGISTRATI ADESSO

Pronostici Recenti

Serie B - Pronostici 5a Giornata

Il quinto turno prevede varie sfide interessanti: il Verona ospita lo Spezia, il Palermo viaggia a Brescia, mentre si scontrano due neopromosse blasonate come Livorno e Lecce.
Enrico Passarella
Leggi L'Articolo

Ligue 1 : Pronostici 7a Giornata

Ligue 1. I pronostici della 7° Giornata. Si apre mertedì con Monaco-Angers e Nantes-Nizza. Il PSG chiude col Reims.
Astrologoal
Leggi L'Articolo

NBA Quote, Pronostici ed Anteprima Stagione 2018/19

NBA, Anteprima Stagione 2018/19. Warriors a caccia del tris ma Celtics e Rockets puntano ad abbattere l’impero di Golden State
Oddschecker
Leggi L'Articolo
Bonus Scommesse5€ No Deposito + 5005€ Gratis + Fino a 300€ Bonus + Fino a 200€ Ricevi