Informazioni sulla privacy da Oddschecker
Abbiamo modificato T&C ed aggiornato la politica dei cookies

Il Punto del Collo: 15a Giornata

La Juventus torna a fare la voce grossa in campionato dopo il black out di Genova e a farne le spese è la rivelazione Atalanta, ma Roma e Milan rispondono con due vittorie e restano in scia.

Oddschecker
 | 
martedì, 6 dicembre, alle 12:07
LA JUVE RIPARTE , MA MILAN E ROMA SONO LI’!



Il Napoli si ritrova, mentre l' Inter si smarrisce, ancora una volta. Al San Paolo, gli uomini di Pioli affondano come il Titanic dopo il fatale impatto con l'iceberg maledetto. Bastano 5' alla banda Sarri per archiviare la pratica con un uno-due da ko, che stordisce l'Inter e la manda al tappeto. Handanovic fa gli straordinari, ma nulla può sulla girata di Insigne che cala il tris, mettendo a nudo tutte le debolezze di una squadra, quella di Pioli, che squadra ancora non è e chissà quando lo diventerà. La difesa nerazzurra fa acqua da tutte le parti, chiunque siano gli interpreti di volta in volta schierati, Kondogbia è più statico di un palo piantato in terra, Banega un oggetto misterioso e neanche Icardi si salva a sto giro. Il Napoli, dal canto suo, si scrolla di dosso la paura di vincere e torna a farlo grazie a due dei suoi uomini simbolo, Hamsik e Insigne, e a un giovanotto dal talento cristallino, ormai entrato nelle grazie di Sarri: stiamo parlando di Zielinski, forse l'acquisto migliore, Milik a parte, del mercato estivo azzurro.

La Juventus torna a fare la voce grossa in campionato dopo il black out di Genova e a farne le spese è la rivelazione Atalanta, che esce battuta, ma non ridimensionata dallo Stadium. Avvelenati dal ricordo ancora vivo del ko subito a Marassi dal Grifone, i bianconeri annichiliscono la Dea, sfornando una prestazione che da tempo tifoso, stampa e addetti ai lavori non ammiravano e invocavano a gran voce. Allegri è bravo a toccare le corde giuste per suscitare nei suoi ragazzi la reazione d'orgoglio che ci si attendeva, ma lo è anche sul piano tattico, perché risulta vincente la mossa di accantonare, almeno temporaneamente, il consueto 3-5-2 in favore di un più spettacolare 4-3-1-2 con Pjanic sulla trequarti e finalmente libero di pennellare calcio d'autore. Con un Rugani sempre più maturo e pronto per palcoscenici prestigiosi e un Alex Sandro a tratti devastante, uniti a un Mandzukic monumentale, i campioni d'Italia in carica mettono la museruola alla creatura di Gasperini, che paga forse l'inesperienza dei suoi giovani talenti in sfide di questo livello.

Tiene il passo della capolista il Milan ,che supera un Crotone orgoglioso all'ultimo respiro grazie a Gianluca Lapadula, ancora lui! L'ex attaccante del Pescara, regala a Montella 3 punti d'oro a 4' dal termine, confermandosi in stato di grazia e cancellando, forse definitivamente, il ricordo già sbiadito dell'infortunato e mai amato Carlos Bacca. La vittoria però non inganni, perché i rossoneri hanno sofferto a lungo l'ottima organizzazione di gioco dei calabresi, addirittura in vantaggio a San Siro con Falcinelli e ripresi dal primo gol italiano di Pasalic a fine primo tempo. Montella festeggia così un successo importante, ma deve riflettere sulle difficoltà della sua squadra a creare gioco contro un avversario non certo irresistibile e rammaricarsi per il giallo a Kucka, che salterà il big match con la Roma per squalifica.

A proposito di Roma ,i giallorossi di Spalletti restano aggrappati al treno Scudetto grazie alla vittoria nel derby su una Lazio sfortunata, ma soprattutto autolesionista. I gol di Strootman e Nainggolan nascono da altrettanti errori biancocelesti, tafazziano quello di Wallace che regala palla all'olandese, spianandogli la via del gol. Non fa meglio Marchetti, lento e impacciato sulla botta non irresistibile del Ninja. La maggior grinta e l'intensità della Roma nella ripresa mettono in crisi la Lazio, inevitabilmente calata fisicamente dopo un primo tempo ad alto ritmo e per questo assai dispendioso. Eviterei di dare giudizi sulla sceneggiata con rissa al gol di Strootman, ennesimo campanello d’allarme per il nostro calcio , sarei troppo severo. E poi ci domandiamo perché gli stadi sono sempre più vuoti. Anche gli interpreti hanno le loro responsabilità.

LA MULTIPLA DEL COLLO

Benfica vs Napoli X2 (migliore quota a 1.54 su 888 ed Unibet)

Real Madrid vs Borussia Dortmund 1+Over 2.5 (migliore quota a 2.50 su Unibet)

Juventus vs Din.Zagabria 1 (migliore quota a 1.14 su William Hill)

Fulvio Collovati

100€ FINO A 100€ CON BET 365 (NUOVO) REGISTRATI SUBITO

Pronostici Recenti

Serie B - Pronostici 5a Giornata

Il quinto turno prevede varie sfide interessanti: il Verona ospita lo Spezia, il Palermo viaggia a Brescia, mentre si scontrano due neopromosse blasonate come Livorno e Lecce.
Enrico Passarella
Leggi L'Articolo

Pronostici e consigli scommesse 6a Giornata Serie A

Per la 6a di Serie A, Nel primo turno infrasettimanale, partite contro le Emiliane per Juventus e Napoli, che ospitano Bologna e Parma. Lazio impegnata ad Udine, mentre spicca l’anticipo Inter-Fiorentina
Enrico Passarella
Leggi L'Articolo

Premier League: Pronostici Scommesse 7a giornata

Settima giornata caratterizzata dal big match tra Chelsea e Liverpool. Il City attende il Brighton, mentre lo United fa visita al West Ham.
Enrico Passarella
Leggi L'Articolo
Bonus Scommesse88Giocate Free+500€ 88 giocate GRATIS + 500€ BonusRicevi