Il Punto del Collo 6a Giornata

Juve e Napoli continuano a dominare il campionato a punteggio pieno mentre l'Inter vince nonostante le difficoltà palesate a livello di gioco.Crolla il Milan a Marassi, campanello d'allarme per Montella?

Oddschecker
 | 
lunedì, 25 settembre, alle 11:44

 

Juve e Napoli continuano a dominare il campionato a punteggio pieno , 18 punti su 6 partite . La Juve , con il caso Higuain che incombe , fa leva sullo straordinario stato di grazia di Dybala , 10 gol in appena 6 partite giocate, questo il bottino di Paulo in Serie A. Solo Angelillo, nella stagione 1958/59, meglio della Joya con 13 reti, battuto anche il record di Batistuta, risalente all'annata 1994/95! Con la doppietta nel derby, il numero 10 juventino supera il connazionale Messi, fermo a quota 9, e si piazza subito dietro a Radamel Falcao in testa con 11. Grazie allo scatenato Dybala e a un Pjanic illuminato e illuminante, la Juve si aggiudica la stracittadina col Toro, che ci ha messo molto del suo , mantiene la testa della classifica in coabitazione col Napoli (mai due squadre al comando dopo le prime 6 di campionato). Il successo bianconero è netto e indiscutibile, i granata di Mihajlovic restano in partita appena un quarto d'ora, annichiliti dallo strapotere atletico e tecnico dei campioni d'Italia e penalizzati dal rosso a Baselli. Comunque la Juventus non è solo Dybala e Pjanic, Allegri si gode un Matuidi monumentale, un Mandzukic infaticabile e un imprendibile Cuadrado. In attesa come dicevamo del miglior Higuain, il tecnico livornese ha più d'una ragione per essere soddisfatto.


Ma il Napoli in vetta alla classifica fa paura , soprattutto i numeri , 22 gol fatti e solo 5 subiti , un attacco straripante , che ora però dovrà, in termini di turnover , tenere conto dell'infortunio di Milik. Vittorioso a Ferrara, ma a lungo in affanno contro una Spal tutt'altro che rinunciataria. La squadra di Sarri va sotto, rimonta e poi si fa raggiungere di nuovo, palesando ancora una volta preoccupanti amnesie difensive. Fortuna che il collettivo e l'organizzazione di gioco permettono a Ghoulam di trovare il gol-partita nel finale, altrimenti il pari sarebbe stato inevitabile. Bene Insigne e Callejon, ancora anonimo Hamsik, mentre Milik come dicevo , deve arrendersi alla sfortuna che lo perseguita: nuova rottura del crociato per il polacco e arrivederci al 2018!


L'Inter vince nonostante le difficoltà , e ricorderà la gara casalinga col Genoa solo per i tre punti conquistati. Tutto il resto è noia, una squadra ancora alla ricerca del gioco ,quella nerazzurra, che riesce a piegare un discreto Grifone soltanto a 3' dalla fine grazie a un gol di D'Ambrosio. Per Spalletti importante e' la vittoria ma alcuni elementi , Brozovic e Joao Mario su tutti , sono sotto la lente dell'allenatore , non soddisfatto delle loro prestazioni .

Crolla il Milan a Marassi, dominato da una Samp gagliarda e tradito dai suoi uomini migliori. Bonucci non riesce a registrare la difesa che ha già preso 8 gol su 6 partite . Biglia trotterella a centrocampo senza costrutto, e Kessie questa volta delude parecchio inoltre Montella deve capire che Suso non è una seconda punta e forse mai riuscirà a esprimersi al meglio in questo ruolo, e Kalinic là davanti solitario non la vede mai. I continui cambi di modulo di Montella hanno forse confuso le idee ai suoi calciatori e le 2 sconfitte pesanti subite con la Lazio e Samp ridimensionano il progetto e minano le certezze della proprietà .

 

 

Fulvio Collovati

Ultimi Pronostici

Che ne sará del Pipita Higuain?

Il Pipita Higuain é tornato a Torino ed ha ritrovato il suo mentore Maurizio Sarri. Nonostante questo il suo futuro resta molto incerto, tante le voci di mercato su di lui; riuscirá Higuain a far ricredere Mr. Sarri o lascerá Torino?
Oddschecker
Leggi L'Articolo

International Champions Cup Pronostici

2019 International Champions Cup, quattro le italiane in campo in attesa dell’inizio della Serie A!
Antonio Pirolo
Leggi L'Articolo

Coppa d'Africa finale e finale terzo posto

Senegal e Algeria si sono guadagnate l’accesso alla finale Coppa d’Africa 2019 a seguito di due semifinali molto combattute. Tunisia e Nigeria costrette ad accontentarsi della lotta per il terzo posto.
Enrico Passarella
Leggi L'Articolo