Speciale Serie B - Prima parte: le squadre del nord

A cura di Carlo Tagliagambe, milanese classe 1988 Giornalista professionista e conduttore di Calcissimo Tv su Top Calcio e TeleLombardia Contatti social: FB: Carlo Tagliagambe TWITTER: @Ctagliagambe IG: carlotagliagambe

Enrico Passarella
giovedì, 1 agosto, alle 09:44

La serie B riparte da 20. Dopo le polemiche infinite legate alla scorsa edizione, cominciata con il giallo sul numero delle partecipanti e conclusasi con il ripescaggio del Venezia, sconfitto ai playoff ma subentrato al Palermo sprofondato nel dilettantismo per le note vicissitudini societarie, la serie cadetta scalda i motori di una stagione che dovrà necessariamente riscattare la credibilità dell’intero movimento.

Chievo Verona: la città degli Scaligeri ricopre ancora una volta il ruolo di ‘scala’ tra prima e seconda categoria. E allora, per un Hellas che sale in serie A, ecco i Mussi volanti tornare in cadetteria dopo oltre 10 anni. Per risalire in massima serie il presidente Campedelli ha scelto di affidare la panchina ad una vecchia conoscenza come Michele Marcolini (5 stagioni da calciatore proprio a Chievo) riconfermando buona parte dello zoccolo duro della scorsa stagione (Tomovic, Cesar, Obi, Stepinski e Pucciarelli). Logico quindi pensare che i gialloblù partano in prima fila, grazie anche alla supervisione di un Pellissier fino a ieri capitano in campo e oggi direttore dell’area tecnica. 

Cittadella: si dice sempre che, nel calcio, la stagione della riconferma sia quella più difficile. Ma, visto l’exploit della scorsa stagione con il sogno serie A svanito in finale playoff contro il Verona, ripartire da Mister Venturato sembra effettivamente cosa buona e giusta. Non ci sarà più bomber Moncini, che la serie A se l’è conquistata a suon di gol, ma impianto di gioco e filosofia restano gli stessi: piedi ben piantati a terra, tanto lavoro e testa alta per provare a sognare.

Chissà che non possa essere l’anno buono, anche se i veneti non partono certo con il favore del pronostico… Il comparatore ci informa della quota a 26 per la vittoria del campionato.

Cremonese: l’anno scorso il sogno playoff si è dissolto proprio sul più bello, ma Restelli e i suoi ragazzi hanno fatto tesoro dell’esperienza e sono pronti a ripartire dalla miglior difesa dell’edizione 2018-19. Blindata la porta con la conferma di Agazzi, ora ai grigiorossi serve un bomber che garantisca reti ed esperienza: l’esatto identikit di Daniel Ciofani, che potrebbe arrivare a stretto giro di posta. Puntellato l’attacco, i lombardi si giocheranno le proprie carte per un piazzamento playoff. La quota della Cremonese vincitrice della serie B è a 17 sempre secondo il nostro comparatore.

Pordenone: un clamoroso ottavo di finale di Coppa Italia giocato a San Siro contro l’Inter (e perso soltanto ai rigori), una supercoppa di C in bacheca, e un’ancor più storica promozione in serie B, la prima in 99 anni di storia. Non male l’aggiornamento del curriculum vitae dei Ramarri: vedremo se l’entusiasmo di un’intera città potrà sopperire all’inesperienza della matricola. In panchina ci sarà un maestro di calcio come Attilio Tesser, in attacco le speranze sono riposte nell’estro del bomber giramondo Monachello, arrivato dal Pescara. Basterà per staccare il biglietto per la permanenza in cadetteria?

Venezia: chi non muore si rivede, verrebbe da dire. Risucchiati in extremis nella voragine playoff, sconfitti (e retrocessi), quindi ripescati a causa della situazione del Palermo, i lagunari hanno optato per un restyling totale: nuova guida tecnica (Dionisi) e una trentina di operazioni complessive, tra entrate e uscite. Chiaro che il presidente Tacopina si aspetti una stagione…Serenissima, in linea con la storia della città: le redini della squadra sono affidate a Franco Zuculini, estroso centrocampista che il Pres. conosce dai tempi di Bologna, a Riccardo Bocalon invece il compito di buttarla dentro e smentire la solita cantilena sul ‘profeta in patria’.  Dovesse riuscirci, in Laguna si potrebbe anche puntare a qualcosa in più della semplice salvezza… Improbabile la vittoria del campionato dei lagunari, come ci mostra il comparatore, a 41!

0Schedina

Ci sei quasi!

Stiamo caricando le tue scommesse, saranno qui in un secondo

Ultimi Pronostici

Il raddoppio, i nostri pronostici di Serie A puntano su Inter e Cagliari

La quinta giornata di Serie A propone partite e quote interessanti. Noi abbiamo scelto quelle di Genoa – Inter, probabile vittoria dei nerazzurri, e Cagliari – Crotone, con i padroni di casa favoriti
oddschecker
Leggi L'Articolo

Serie A, nella multipla giocate sui gol nei match di Napoli, Fiorentina e Juventus

Napoli impegnato a Benevento dopo lo scivolone in Europa League, la Fiorentina tenta la ripartenza contro l’Udinese mentre la Juventus se la vedrà con il sempre tignoso Verona.
oddschecker
Leggi L'Articolo

Big match in Premier tra United e Chelsea, quote stabili con i Red Devils leggermente favoriti

Sabato alle 18 e 30 si affrontano 2 squadre nettamente in affanno in questa prima parte di stagione in Premier League. Entrambe le squadre devono vincere per allontanare qualche fantasma.
oddschecker
Leggi L'Articolo