Tour de France 2019- Pronostici e scommesse

Sarà il Tour dei tanti assenti. Due Ineos puntano alla vittoria di Parigi. Ci provano gli italiani. Le ultime sulla Grande Boucle!

Antonio Pirolo
mercoledì, 3 luglio, alle 17:04

 

Quello che partirà il 6 luglio da Bruxelles sarà una edizione del Tour de France che verrà ricordata sicuramente per le tante assenze eccellenti. Sulle strade della Grande Boucle non ci sarà Chris Froome, gravemente infortunatosi giorni fa nel corso del Giro del Delfinato dopo una rovinosa caduta: la sua assenza ha aperto praterie infinite per i suoi avversari e “rischia” di rendere davvero interessante la lotta sulle strade francesi.

 

Froome sperava di vincere il suo quinto Tour de France quest’estate e di guadagnarsi così di diritto un posto nel pantheon dei pentacampioni della Grande Boucle (hanno vinto 5 volte la corsa a tappe francese Jacques Anquetil, Eddy Merckx, Bernard Hinault e Miguel Indurain). Sei ciclisti britannici hanno vinto il Tour nelle ultime sette edizioni (eccezion fatta per il Tour 2014 vinto dall’italiano Vincenzo Nibali). Quest’anno, viste alcune assenze importanti, un altro francese – dopo Hinault nel 1985 – potrebbe tornare ad indossare la maglia gialla nella tappa finale di Parigi.

 

Tutti i riflettori puntano su Thibaut Pinot del Team Groupama-FDJ. Nelle ultime due stagioni, Pinot ha dato priorità al Giro. Quest’anno si presenterà al Tour con soli 26 giorni di gare sulle gambe. La vittoria al Tour du Haut-Var ad inizio inizio anno (davanti a Romain Bardet), e al Tour de l’Ain (tra cui l’arrivo in solitaria sulla cima del Grand Colombier), ne hanno rafforzato la preparazione. La sua vittoria al Tour è a 21,00 con bet365.

 

Nonostante il secondo posto al Tour du Haut-Var, come detto, Romain Bardet sogna di poter chiudere il 2019 con una grande prestazione al Tour. L’inizio di stagione è stato segnato da una caduta al Tour della Catalogna. Dopo il riposo forzato, la partecipazione alle classiche di aprile: la Amstel Gold Race (nono), la Freccia Vallone (13esimo) e, infine, la Liegi-Bastogne-Liegi (21esimo). Buoni risultati ma non all’altezza delle sue aspettative. Bardet parte come il più classico degli underdog (la sua quota vittoria è a 29,00 con NetBet)

 

Tour de France 2019, i favoriti

 

Il team Ineos, ex Team Sky, si presenta orfano del leader Froome in Francia. Nonostante l’assenza del britannico, il gruppo potrà contare sul 22enne Egan Bernal, primo quest’anno alla Parigi-Nizza e primo al Giro della Svizzera. Il ciclista colombiano era uno dei grandi favoriti anche al Giro d’Italia, ma una caduta in allenamento e la conseguente frattura della clavicola gli hanno impedito di partecipare alla corsa rosa. Lo scorso anno il ciclista di Zipaquira ha chiuso il Tour al 15esimo posto (dopo aver vinto il Giro in California e in Colombia). Nei giorni scorsi in Svizzera ha dimostrato di essere una spanna davanti: è il colombiano il vero favorito del Tour, e la pensano così anche i quotisti che lo danno favorito a 3,25 (quota migliore con SkyBet).

 

Oltre Bernal, il Team Ineos dovrebbe – il condizionale è d’obbligo – contare anche sul capitano Geraint Thomas, campione in carica del Tour de France, quotato per la riconferma a 4,00 (quota migliore con SkyBet). Reduce da una prima parte di stagione decisamente negativa, il gallese ha chiuso al terzo posto in Romandia prima di cadere al Giro della Svizzera e mettere in serio pericolo la sua difesa del Tour quest’anno. Thomas ha però tranquillizzato tutti, precisando che il 6 luglio sarà presente a Bruxelles.

 

Tour de France 2019, le assenze eccellenti

 

Oltre Froome l’altro grande assente sarà Tom Dumoulin della Sunweb, già caduto al Giro quest’anno e ritiratosi nel corso del Delfinato per un acciacco. Confermata anche l’assenza di Philippe Gilbert: il campione del mondo 2012 è stato escluso dal team Deceuninck-QuickStep, nonostante il trionfo quest’anno alla Parigi-Roubaix. Escluso anche Mark Cavendish, non convocato dalla Dimension Data.

 

Tour de France 2019, gli outsiders

 

Jakob Fuglsang dell’Astana, vincitore quest’anno del Delfinato, della Liegi-Bastogne-Liegi e del Tour dell’Andalusia (nonché secondo alla Freccia Vallone), lo scorso anno ha chiuso il Tour al 12esimo posto ma è pronto a riprendersi la Grande Boucle. I suoi 34 anni, nonostante l’ottimo momento di forma, rendono molto difficile il successo per il danese in Francia. La sua quota vittoria al Tour è 7,00 con GoldBet.

 

Un altro ciclista si presenterà al nastro di partenza di Bruxelles carico ed in forma. Parliamo del vincitore della maglia a pois 2018 Julian Alaphilippe, attualmente numero uno del ranking mondiale grazie alle vittorie conquistate alla Milano Sanremo e alla Freccia Vallone. E’ il favorito per diventare ancora una volta il Re della Montagna del Tour (quota migliore a 2,75 con William Hill).

 

Tour de France 2019, l’Italia punta su Viviani e Nibali

 

Dopo aver chiuso il Giro d’Italia al secondo posto dietro il colombiano Richard Carapaz, Vincenzo Nibali è pronto a correre anche il Tour de France. Già primo al traguardo di Parigi nel 2014, lo squalo, a 34 anni, vorrà ancora stupire tutti, magari portando a casa qualche tappa. Difficilmente però, potrà puntare alla classifica generale (a 34,00 la sua quota vittoria con Unibet).

 

Con Nibali, anche Fabio Aru sarà presente al Tour de France. Come per il suo connazionale, sarà fondamentale il taglio della prima settimana. Il sardo vuole tornare ai fasti di un tempo, nonostante gli ultimi tempi siano stati segnati da risultati deludenti e un brutto infortunio alla gamba sinistra (Aru vincente al Tour a 101,00 con William Hill).

 

Portabandiera del tricolore italiano, infine, sarà Elia Viviani, capitano della Deceuninck Quick Step, vincitore del Cadel Evans Great Ocean Road Race a inizio stagione e di due tappe al Giro della Svizzera. Il 30enne, pezzo pregiato del prossimo ciclomercato, torna a gareggiare al Tour dopo 5 anni: le condizioni per una tre settimane da protagonista ci sono tutte (Viviani vincitore della prima tappa a 4,00 con 888sport).

 

0Schedina

Ci sei quasi!

Stiamo caricando le tue scommesse, saranno qui in un secondo

Ultimi Pronostici

Ciclismo, speranza per il Tour de France, le quote tornano in lavagna

Una possibile edizione a porte chiuse rilancia la possibilitá di vedere il Tour sulle strade di Francia. La decisione entro il 15 maggio tra dubbi e volontá
Oddschecker
Leggi L'Articolo

Ciclismo - Quote e Pronostici Vuelta di Spagna 2018

Vuelta 2018, senza Froome e Landa alla partenza, chi vincerà l’ultima Grande Corsa della stagione? Le dritte e le quote!
Antonio Pirolo
Leggi L'Articolo

Ciclismo - Quote e Pronostici Tour de France 2018

Tour de France 2018, riscatto Froome. Nibali guida il gruppo di antagonisti. Le quote e le ultime sulla Grand Boucle.
Oddschecker
Leggi L'Articolo