Informazioni sulla privacy da Oddschecker
Abbiamo modificato T&C ed aggiornato la politica dei cookies

Formula 1 - GP Giappone

La Formula 1 torna subito in pista dopo l’appuntamento in Malesia: nel weekend si corre a Suzuka, in Giappone.

Enrico Passarella
 | 
mercoledì, 4 ottobre, alle 11:31

 

A Sepang, Max Verstappen ha conquistato il suo secondo successo stagionale. Un risultato solo parzialmente a sorpresa: la Red Bull è cresciuta molto nelle ultime gare e l’olandesino è da sempre pilota molto aggressivo. In questo caso, però, ha atteso un attimo, non ha attaccato in partenza ma ha aspettato un giro, ha infilato con relativa facilità un Hamilton molto calcolatore, e poi non si è più guardato indietro, sfruttando la grande efficacia della vettura. Il pilota inglese, come ammesso nel dopogara, ha pensato più ai punti del Mondiale che alla vittoria, approfittando della situazione del rivale Vettel.

Altro weekend molto sfortunato per la Ferrari, che ha probabilmente gettato alle ortiche un’altra vittoria probabilmente alla portata. A Singapore erano state la pioggia e una carambola alla prima curva a smorzare le ambizioni della Rossa, in Malesia invece ha pagato dazio per via di problemi di affidabilità al motore. Vettel non è riuscito a fare le qualifiche ed è partito ultimo, Raikkonen invece si è ritirato prima ancora di partire a causa di un malfunzionamento durante il giro di formazione. Un peccato, visto che in pista il campione tedesco ha dimostrato di avere la macchina più veloce: si è reso protagonista di un’esaltante rimonta, che l’ha portato fino al quarto posto e a tallonare Ricciardo per il podio, prima che dal muretto gli chiedessero di raffreddare i bollenti spiriti per non rischiare di rompere la macchina. Il tedesco è stato vittima di una collisione con Stroll a fine gara: la vettura è stata pesantemente danneggiata, ma pare che il cambio sia a posto e quindi non perderà posizioni in griglia.

Vettel ha contenuto i danni, complice anche il fatto che Hamilton non abbia fatto bottino pieno, però il pilota inglese ha ulteriormente allungato in classifica: sono ora 34 le lunghezze di vantaggio, un tesoretto che tenterà di gestire al meglio negli ultimi cinque gran premi della stagione. Lo stato di forma della Ferrari lascia ancora qualche speranza e il ritorno ai massimi livelli della Red Bull è un’incognita in più che potrebbe rivelarsi importante.

Il Gran Premio del Giappone partirà domenica alle 7 e sarà trasmesso in diretta su Sky Sport 1 e in differita alle 14 su Rai 1. Dominio Mercedes negli ultimi tre anni, con due vittorie di Hamilton e una di Rosberg. Un anno fa qui il pilota inglese partì male, ritrovandosi ottavo alla prima curva: Rosberg filò via, Hamilton recuperò e nel finale tentò di superare Verstappen per la seconda piazza, ma l’olandese si difese strenuamente. Quarto posto per Vettel, che qui ha trionfato quattro volte tra 2009 e 2013, ma al volante della Red Bull. L’ultima vittoria Ferrari risale al 2004 con Micheal Schumacher, mentre l’ultimo podio è arrivato nel 2012 per merito di Felipe Massa.

Sulla carta, allora, le Frecce d’Argento sono le grandi favorite su un circuito che privilegia le vetture molto potenti. La quota per la vittoria di Hamilton stavolta non è da disdegnare (la migliore 2.5 con Bet365), però l’evoluzione tecnica delle Ferrari è stata notevole, quindi anche Vettel potrebbe avere una chance se la fortuna lo aiutasse un po’ (miglior quota 3.5 con 888sport). La quota migliore appartiene a Verstappen (5.7 con Paddy Power), ma ripetersi sarà probabilmente complicato, mentre Ricciardo nelle ultime due gare non è sembrato in grande spolvero. Stessa cosa dicasi per Bottas, lontanissimo dal compagno di squadra. Per Verstappen ci sta la puntata su un piazzamento nei primi tre, alla luce di quanto successo qui nella passata stagione (miglior quota 1.66 con Bet365). La Mercedes ha ottenuto le ultime tre pole con Rosberg, mentre le precedenti due sono state della Red Bull: Hamilton quest’anno si è dimostrato un mago al sabato (miglior quota 2 con William Hill). Per quanto riguarda il giro più veloce, Vettel scatenato a Sepang visto come si era evoluta la gara, possibile allora che si ripeti: la quota è molto interessante (miglior quota 3 con Bet365).

Passando alle scuderie di rincalzo, c’è da segnalare un Sergio Perez in buona forma, che nelle ultime due gare è stato capace di sfruttare le difficoltà dei top team per inserirsi nella top 6: anche in questa circostanza la quota è ottima (la migliore 2.5 con William Hill). Per quanto riguarda invece un piazzamento nei primi dieci, le quote più interessanti spettano a Stoffel Vandoorne (la migliore 2.2 con Paddy Power), che è reduce da due settimi posti consecutivi, e a Lance Stroll (la migliore 3.05 con Paddy Power), che è andato a punti in tre gare di fila.

 

Pronostici Recenti

Formula Uno - GP di Germania 18/07/18

La Formula 1 è al giro di boa. A Hockenheim, davanti al pubblico amico, Vettel parte favorito. Tutte le quote!
Oddschecker
Leggi L'Articolo

Moto GP - GP di Germania 13/07/18

MotoGP, al Sachsenring Marquez domina dal 2010. Chi riuscirà a fermare il suo dominio? Tutte le dritte e le quote!
Oddschecker
Leggi L'Articolo

Formula Uno - GP d Austria 27/06/18

A pochi giorni dalla gara di Le Castellet in Francia, il circus della F1 si sposta in Austria, sul Red Bull Ring per l’Austrian GP.
Oddschecker
Leggi L'Articolo
Bonus ScommesseJuve a 4.0+100€Juventus batte Chievo a 4.0 + 100€ BonusRicevi