Cartellino rosso, arbitri in trend positivo, pochi errori e qualche dubbio

In una giornata atipica, spicca la direzione di Guida nel Derby d`Italia. Episodi minori invece sugli altri campi, con il solo dubbio riguardante il rigore concesso alla Spal

Enrico Passarella
martedì, 10 marzo, alle 09:00
  • Guida tiene bene in mano Juventus-Inter e viene aiutato dalla mancanza di circostanze controverse. È solo la quarta volta in stagione che non assegna alcun rigore, nonostante la media di 0.92 secondo i dati WhoScored. Non perde invece il vizietto del cartellino rosso, visto che ha estratto il suo 11esimo cacciando Padelli dalla panchina per proteste, staccando così Mariani in vetta alla speciale graduatoria.

  • Decisamente più incerto Pairetto in Parma-SPAL, che viene salvato da un fuorigioco rilevato dal VAR su un fallo netto di Iacoponi su Valoti su cui aveva lasciato correre, poi invece dà rigore su un contatto piuttosto veniale, confermandolo dopo la review. Media di 0.64 penalty per lui, che si piazza nella parte alta della classifica.
  • Il VAR non funziona per dieci minuti a inizio secondo tempo in Sampdoria-Verona, ma entra in azione su una gomitata galeotta di Dawidowicz a Ekdal in piena area, soccorrendo Valeri che non l’aveva notata in presa diretta. La revisione risparmia poi a Linetty un’espulsione che sarebbe stata severa, un passo indietro da rosso a giallo che finora si era visto raramente: sarebbe stato appena il terzo per l’arbitro romano.
  • Pomeriggio tranquillo per Fabbri in Udinese-Fiorentina, ancora di più per Doveri in Milan-Genoa, che non ammonisce nessuno. La sua media di 4.31 è battuta in negativo solo da Pasqua, Di Bello e Giacomelli, con distanza minima visto che nessuno è sotto al 4. Doveri è tra i meno prolifici anche per quanto riguarda rigori (0.08) e rossi (0.15), invece si piazza nella top ten per falli (31.23) e falli per contrasto (1.08).
  • Niente segno 1 stavolta per Pairetto, che rimane primo ma scende al 54.5%, in coabitazione con Piccinini. Doveri invece conferma la propensione per le vittorie degli ospiti, portandosi al 61.5% e superando in testa Guida, che è ora al 58.3% insieme a Di Bello. Stessa quantità di successi casalinghi ed esterni (40%) invece per Manganiello, che ha diretto un Sassuolo-Brescia privo di sussulti.
0Schedina

Ci sei quasi!

Stiamo caricando le tue scommesse, saranno qui in un secondo

Ultimi Pronostici

Il raddoppio, gol/gol e over i possibili protagonisti del raddoppio Champions di oggi

I bianconeri partono con il favore delle quote in un par-tita che potrebbe movimentarsi nel secondo tempo. Ga-ra aperta tra Manchester City e Real Madrid, ma con un primo tempo piuttosto equilibrato
oddschecker
Leggi L'Articolo

Champions League, Napoli obbligato a segnare ma al Camp Nou tira aria di under

Napoli obbligato a fare la partita per centrare l`impresa. Da non sottovalutare un pareggio 1-1 nei 90 minuti. Facile il compito del Bayern con il Chelsea, ma potrebbero arrivare numerosi gol
oddschecker
Leggi L'Articolo

Champions League, la Juve ci prova ma le statistiche dicono under e nogol

La Juve ha le carte in regola per battere il Lione, ma i precedenti parlano di under e no gol, quindi attenzione al risultato. Il Real cerca l`impresa a Manchester contro il City
oddschecker
Leggi L'Articolo