Altri tempi, la Pro Vercelli e la storia del calcio di successo

Sotto la guida di Alberto Gilardino i Leoni Bianchi cercano la risalita nel calcio che conta, dopo un glorioso passato e anni nel dimenticatoio del calcio di provincia

Oddschecker
mercoledì, 1 aprile, alle 05:34
  • A Vercelli, è come se l’orologio del calcio si fosse fermato al 1936. Risale infatti a ben 84 anni fa l’ultima partecipazione della Pro ad un campionato di serie A. E dire che, fino a quel momento, i Leoni Bianchi erano uno delle big del calcio italiano: i 7 scudetti in bacheca, di cui cinque consecutivi, erano valsi lo scettro di club più titolato d’Italia, e si dice che la Nazionale avesse scelto inizialmente la maglia bianca come omaggio alla Pro. Poi arrivò Silvio Piola, che qui segnò i primi 50 dei suoi 274 gol in serie A (record tutt’ora imbattuto): fu proprio il suo addio, nel lontano 1934, a causare l’inesorabile declino del calcio a Vercelli.
  • Da allora solo amarezze per i tifosi di uno dei club più antichi d’Italia, che ha riassaporato il purgatorio della serie B solo nel 2012, dopo ben 64 anni dall’ultima volta. Qualche stagione di serie cadetta prima dell’ennesima ricaduta: oggi i Biancocrociati militano in serie C, occupando la metà classifica del girone A.
  • L’allenatore del nuovo corso della Pro Vercelli è un Campione del mondo: è infatti Alberto Gilardino l’uomo scelto dal patron Massimo Secondo per ridare lustro al progetto delle Casacche Bianche. Obiettivo dichiarato: mantenere la categoria e provare ad agganciare il treno playoff che, prima dello stop dei campionati distava 5 punti con una gara da recuperare. Potenziale -2, quindi: missione tutt’altro che impossibile nel caso si tornasse a giocare.
  • Una squadra giovane, quella affidata al tecnico piemontese, con l’età media più bassa dell’intera serie C, che si è dimostrata in linea con gli obiettivi stagionali: 1.19 la media dei punti a partita della Pro Vercelli, che si alza a 1.25 tra le mura del Silvio Piola. In 26 giornate di campionato, i Leoni Bianchi hanno mantenuto la porta inviolata in sette occasioni: Simone Auriletto, centrale classe 1998, è il baluardo della difesa del Gila che con 28 reti subite è una delle meno battute del girone. In attacco, invece, i gol passano per i piedi di Simone Rosso e Gianmario Comi, migliori marcatori stagionale con 7 e 6 reti.
  • La rinascita della Pro Vercelli passa da qui, da un gruppo giovane e un allenatore affamato: i Leoni torneranno a ruggire?
0Schedina

Ci sei quasi!

Stiamo caricando le tue scommesse, saranno qui in un secondo

Ultimi Pronostici

Premier, Arsenal al test Leicester. Chelsea, conta solo vincere

Arsenal allo scoglio Leicester: occorre vincere per sperare nell’Europa. Il Chelsea difende il quarto posto. Sfida salvezza tra Watford e Norwich.
oddschecker
Leggi L'Articolo

Serie A, over atteso a Lecce, under per il classico Milan Juventus

Considerate le statistiche dovrebbe arrivare una doppia vittoria esterna per Lazio e Juventus. Ma le quote offrono qualcosa di piú spostandosi su under e over
oddschecker
Leggi L'Articolo

Il Raddoppio, Spagna grande protagonista del lunedi

Nella Liga il Siviglia gioca in casa contro l`Eibar cercando punti per la Champions. Mentre in Liga Adelante il match tra Gijon e Girona si presenta molto equilibrato
oddschecker
Leggi L'Articolo