Altri tempi, la Pro Vercelli e la storia del calcio di successo

Sotto la guida di Alberto Gilardino i Leoni Bianchi cercano la risalita nel calcio che conta, dopo un glorioso passato e anni nel dimenticatoio del calcio di provincia

Oddschecker
mercoledì, 1 aprile, alle 05:34
  • A Vercelli, è come se l’orologio del calcio si fosse fermato al 1936. Risale infatti a ben 84 anni fa l’ultima partecipazione della Pro ad un campionato di serie A. E dire che, fino a quel momento, i Leoni Bianchi erano uno delle big del calcio italiano: i 7 scudetti in bacheca, di cui cinque consecutivi, erano valsi lo scettro di club più titolato d’Italia, e si dice che la Nazionale avesse scelto inizialmente la maglia bianca come omaggio alla Pro. Poi arrivò Silvio Piola, che qui segnò i primi 50 dei suoi 274 gol in serie A (record tutt’ora imbattuto): fu proprio il suo addio, nel lontano 1934, a causare l’inesorabile declino del calcio a Vercelli.
  • Da allora solo amarezze per i tifosi di uno dei club più antichi d’Italia, che ha riassaporato il purgatorio della serie B solo nel 2012, dopo ben 64 anni dall’ultima volta. Qualche stagione di serie cadetta prima dell’ennesima ricaduta: oggi i Biancocrociati militano in serie C, occupando la metà classifica del girone A.
  • L’allenatore del nuovo corso della Pro Vercelli è un Campione del mondo: è infatti Alberto Gilardino l’uomo scelto dal patron Massimo Secondo per ridare lustro al progetto delle Casacche Bianche. Obiettivo dichiarato: mantenere la categoria e provare ad agganciare il treno playoff che, prima dello stop dei campionati distava 5 punti con una gara da recuperare. Potenziale -2, quindi: missione tutt’altro che impossibile nel caso si tornasse a giocare.
  • Una squadra giovane, quella affidata al tecnico piemontese, con l’età media più bassa dell’intera serie C, che si è dimostrata in linea con gli obiettivi stagionali: 1.19 la media dei punti a partita della Pro Vercelli, che si alza a 1.25 tra le mura del Silvio Piola. In 26 giornate di campionato, i Leoni Bianchi hanno mantenuto la porta inviolata in sette occasioni: Simone Auriletto, centrale classe 1998, è il baluardo della difesa del Gila che con 28 reti subite è una delle meno battute del girone. In attacco, invece, i gol passano per i piedi di Simone Rosso e Gianmario Comi, migliori marcatori stagionale con 7 e 6 reti.
  • La rinascita della Pro Vercelli passa da qui, da un gruppo giovane e un allenatore affamato: i Leoni torneranno a ruggire?
0Schedina

Ci sei quasi!

Stiamo caricando le tue scommesse, saranno qui in un secondo

Ultimi Pronostici

Il raddoppio, i nostri pronostici di Serie A puntano su Inter e Cagliari

La quinta giornata di Serie A propone partite e quote interessanti. Noi abbiamo scelto quelle di Genoa – Inter, probabile vittoria dei nerazzurri, e Cagliari – Crotone, con i padroni di casa favoriti
oddschecker
Leggi L'Articolo

Serie A, nella multipla giocate sui gol nei match di Napoli, Fiorentina e Juventus

Napoli impegnato a Benevento dopo lo scivolone in Europa League, la Fiorentina tenta la ripartenza contro l’Udinese mentre la Juventus se la vedrà con il sempre tignoso Verona.
oddschecker
Leggi L'Articolo

Big match in Premier tra United e Chelsea, quote stabili con i Red Devils leggermente favoriti

Sabato alle 18 e 30 si affrontano 2 squadre nettamente in affanno in questa prima parte di stagione in Premier League. Entrambe le squadre devono vincere per allontanare qualche fantasma.
oddschecker
Leggi L'Articolo