Coppa Italia - Finale

E' già tempo di finale di Coppa Italia,all’Olimpico di Roma si sfidano la Lazio e la Vecchia Signora, con in palio la settantesima edizione della competizione nostrana per club.

Enrico Passarella
lunedì, 15 maggio, alle 09:52

I Bianconeri sono giunti fino a questo punto eliminando l’Atalanta agli ottavi, il Milan ai quarti e il Napoli in semifinale, sempre in sfide generalmente tirate con diversi gol. La Lazio invece ha fatto fuori Genoa, Inter e Roma. Due vittorie per i Piemontesi nei due precedenti stagionali, però entrambi piuttosto lontani nel tempo: successo di misura a Roma a fine agosto, bis concesso, con un gol in più, allo Stadium a gennaio. I Torinesi hanno alzato la Coppa negli ultimi due anni, battendo proprio la Lazio ai supplementari nel 2015 e il Milan l’anno scorso. Nessuno ha mai trionfato per tre edizioni di fila. L’ultima vittoria della Lazio è abbastanza fresca, risale all’indimenticato derby del 2013, deciso da Lulic. Il bilancio in finale tra queste due compagni è in parità, visto che i Capitolini esultarono nel doppio confronto al termine della stagione 2003/2004. La Vecchia Signora ha vinto il trofeo undici volte, staccando la Roma negli ultimi anni con la quale era stata a lungo appaiata a quota nove, e in cinque occasioni è stata sconfitta nell’ultima gara, mentre la Lazio ha raggiunto il traguardo in sei delle otto finali disputate. Con una vittoria può staccare la Fiorentina e raggiungere l’Inter al terzo posto nell’albo d’oro assoluto. Le due squadre potrebbero trovarsi anche al tavolo delle contrattazioni quest’estate per discutere di Keita, letteralmente esploso nelle ultime settimane. L’attaccante senegalese ha un contratto in scadenza nel 2018: Lotito ha provato più volte a fargli accettare il rinnovo, ma se anche gli ultimi tentativi dovessero andare a vuoto sarà costretto ad ascoltare le proposte dei club interessati pur di non perderlo a zero tra un anno. Tra questi ci sono appunto i Bianconeri, alla ricerca di un jolly offensivo, ma anche Milan e Siviglia. Gli uomini di Allegri sono alla ricerca del primo pezzo del potenziale triplete, dopo che hanno mancato il match point scudetto contro la Roma, venendo sconfitti per 3-1 a seguito di una prestazione decisamente approssimativa. Nell’ultimo periodo, in campionato hanno sicuramente pagato il prezzo del turnover visto che hanno conquistato appena due punti nelle ultime tre giornate. La banda Inzaghi è quarta in campionato a più quattro dall’Atalanta: viene da una sconfitta per 3-2 contro la Fiorentina, incontro in cui l’allenatore ha schierato una formazione infarcita di riserve e comunque la squadra aveva giocato bene fino a un crollo dopo il sessantesimo. Nonostante questo stratagemma, la Lazio rischia di non avere a disposizione Jordan Lukaku e Marco Parolo, entrambi usciti malconci dall’ultimo match.Tra i biancocelesti Ciro Immobile scalpita per lasciare il segno, contro la Juve è quasi un derby per lui per i suoi trascorsi granata(Ciro Immobile marcatore in qualsiasi momento a 2.80 con William Hill). I Piemontesi saranno invece privi di Miralem Pjanic, che è squalificato, dei lungodegenti Daniele Rugani e Marko Pjaca e con ogni probabilità di Sami Khedira. C’è apprensione anche per le condizioni di Stephan Lichsteiner e soprattutto Mario Mandzukic, apparso molto dolorante alla schiena nell’ultima porzione di match contro la Roma.La Juve potrà però contare sul Pipita Higuain, che in queste partite si è sempre rivelato decisivo.(Gonzalo Higuain 1°marcatore del match a 5.50 su Snai). Si tratta della quinta finale raggiunta da Allegri sulla panchina bianconera in tre anni, due in Coppa Italia e due in Champions League: il ruolino parla di due vittorie nella coppa domestica e di una sconfitta europea, contro il Barcellona due anni fa. Sarebbe il sesto titolo alzato dal tecnico livornese nella sua attuale avventura, il decimo se invece si considerano anche i periodi al Milan e al Sassuolo, mentre ovviamente sarebbe il primo nel calcio professionistico per il giovane Inzaghi, che però ha all’attivo tre successi con la Primavera. Questo scontro di recente non ha mai arriso alla Lazio: negli ultimi dieci precedenti in tutte le competizioni sono arrivate infatti nove vittorie della Juventus e un solo pareggio. Da questo punto di vista, allora, diventa interessante la quota dell’1, ma non bisogna dimenticarsi che spesso questo genere di gare sono giocate sui 120 minuti. La puntata raccomandata è sull’over 2.5(miglior quota 2.05 con Betfair).: si sono conclusi in questo modo gli ultimi otto match dei Capitolini e quattro degli ultimi sei dei Bianconeri.

 

ESCLUSIVA 5€ GRATIS + 100€ BONUS CON BETFAIR REGISTRATI ADESSO

Ultimi Pronostici

Pronostici 14a Giornata Eredivisie

I pronostici sulla 14’giornata di Eredivisie, il massimo campionato Olandese, a cura di ANDY NINE (IG ANDYNINE_9 opinionista di ALTA QUOTA, e co-conduttore di QUOTE PAZZE trasmissioni sponsorizzati da ODDSCHECKER ITALIA)
Oddschecker
Leggi L'Articolo

Pronostici 12a Giornata Bundesliga

Il Monchengladbach non molla un colpo e continua ad alimentare il sogno scudetto, ma dietro torna, minacciosissima, l’ombra del Bayern Monaco che, esonerato Kovac, si rende protagonista di una prova magistrale contro un Borussia Dortmund letteralmente annichilito.
Oddschecker
Leggi L'Articolo

Pronostici 13a giornata Serie B

La 13esima giornata presenta lo scontro tra le prime due della classe, Benevento e Crotone. Il Cittadella ospita il Pisa, mentre in zona playoff incroceranno le spade Pordenone e Perugia.
Oddschecker
Leggi L'Articolo