Serie A - Speciale Milan, il bel gioco porterá risultati?

Uno sguardo al nuovo Milan di Giampaolo, alla caccia del ritorno nell’Europa che conta attraverso il bel gioco.

Enrico Passarella
 | 
martedì, 6 agosto, alle 11:14

 

Un’estate di grandi cambiamenti in casa Milan: dopo l’addio consensuale con Gennaro Gattuso e l’esclusione dell’Europa League per violazioni del Fair Play Finanziario, il nuovo corso guidato da Paolo Maldini e Zvonimir Boban ha scelto Marco Giampaolo come allenatore per cercare di tornare nelle posizioni che storicamente gli competono.

Al contrario di quanto ci si potesse immaginare dopo la querelle con la UEFA, i Rossoneri non hanno rinunciato a nessun big e hanno lasciato partire giocatori solo per motivazioni tecniche, come nel caso di Tiemoue Bakayoko, poco funzionale per il nuovo tecnico e anche piuttosto costoso, e Patrick Cutrone, considerato troppo simile a Krzystof Piatek per giocarci assieme. Al contrario, la campagna di rafforzamento è stata cospicua, assecondare la filosofia e il modulo di Giampaolo e votata alla linea verde.

 

Si vede giá la mano di Gianpaolo?

 

 

 

Per affiancare il la punta polacca è arrivata la stellina Rafael Leao dal Lille, che ha mostrato grandi potenzialità nel suo primo in Ligue 1, mentre le chiavi del centrocampo sono state affidate a Ismael Bennacer, che si è disimpegnato egregiamente in quel ruolo ad Empoli. A rimpolpare il reparto, sempre proveniente dai Toscani, anche Rade Krunic, autore di cinque gol e sei assist nel 2018/2019, mentre la difesa è stata puntellata con il giovane centrale Leo Duarte dal Flamengo e con il terzino sinistro Theo Hernandez dal Real Madrid, che se la giocherà con Ricardo Rodriguez su quella fascia.

Sicuramente la speranza è che il gioco di Giampaolo, già efficace a Genova, possa elevare i vari talenti presenti in rosa, a partire da Lucas Paquetà, ora pienamente ambientato in Italia, Suso, reinventato trequartista e a cui l’allenatore ha riservato grandi elogi in estate, e soprattutto Piatek, troppo spesso lasciato solo in avanti e mal servito nella passata stagione. Nelle amichevoli i gol sono un po’ mancati, ma siamo ancora in fase di rodaggio.

Oltre che sui nuovi acquisti, il Diavolo potrà fare affidamento su un paio di ritorni importanti da lunghi infortuni: Giacomo Bonaventura ha rimesso piede in campo nella pre-season, mentre ci vorrà ancora un po’ per vedere Mattia Caldara, su cui la dirigenza punta molto per il futuro nonostante i vari problemi fisici.

Difficile immaginare il Milan in lotta per lo Scudetto già da quest’anno e infatti parte con la quarta quota (la migliore 26 con 888sport e Betfair), ben staccata da Juventus, Inter e Napoli. Però potrà dire la sua nella corsa Champions e per i bookmakers le chances per un piazzamento nei primi quattro sono ottime (miglior quota 2 con William Hill), anche se la concorrenza non mancherà, a partire da Roma, Lazio e Atalanta. L’anno scorso Fabio Quagliarella vinse il premio di capocannoniere sotto la guida di Giampaolo: Piatek ha avuto un impatto devastante con la Serie A, finendo terzo tra i bomber, e chissà che non continui a crescere. La quota è sicuramente invitante (la migliore 6 con William Hill) ed è dietro solo a quella di Cristiano Ronaldo e Mauro Icardi.  

 

Ultimi Pronostici

Pronostici Serie B 8a Giornata

Nell’ottava giornata, scontro ad alta quota tra Benevento e Perugia. Il Crotone fa visita al Pisa, l’Empoli attende la Cremonese mentre la Salernitana sarà impegnata in Laguna.
Enrico Passarella
Leggi L'Articolo

Pronostici SuperLiga Argentina 10a Giornata

Tutti i nostri pronostici per la 10a giornata del massimo campionato argentino: spicca Boca Juniors - Racing.
Oddschecker
Leggi L'Articolo

Pronostici Campionato Greco 7a giornata

I pronostici dei big match di giornata in Grecia per la settima del massimo campionato ellenico.
Oddschecker
Leggi L'Articolo