Le 5 ragioni per cui Lukaku potrebbe essere capocannoniere in Serie A la prossima stagione

Lukaku é ufficialmente la nuova punta neroazzurra. In questo articolo analizziamo i 5 motivi per cui Lukaku potrebbe essere il prossimo capocannoniere della Serie A.

Antonio Pirolo
lunedì, 12 agosto, alle 10:48

 

Quale sarà l’impatto di Romelu Lukaku in Italia e in Serie A? Come si comporterà nei big match? E quale sarà il suo impatto nelle gare di Champions League? Questi sono solo alcuni dei quesiti che ruotano intorno all’arrivo all’Inter dell’attaccante ex Manchester United. Lukaku punta a diventare il miglior giocatore e a dimostrare tutto il suo valore anche in Italia. Ecco le 5 ragioni secondo cui Lukaku potrebbe essere capocannoniere al suo primo anno in Italia (Lukaku capocannoniere in Serie A è a 13,00 con William Hill).

 

1. Fiuto del gol

 

Lukaku in Premier League ha dimostrato di avere fiuto del gol, segnando con le piccole ma anche con le grandi. Questa sua caratteristica, se verrà replicata anche in Serie A, potrà ridurre di molto il gap dell’Inter con la Juventus in ottica Scudetto (Inter vincente in Serie A alla quota migliore di 7,50 con SkyBet).

 

 

2. La fame

 

Lukaku ha tanta fame e voglia di mettersi in mostra, molto di più di quanto già fatto vedere in Inghilterra e con la nazionale del Belgio. Sono in molti a pensare che Lukaku, a 26 anni, non abbia ancora raggiunto il suo picco e San Siro e la Serie A potranno davvero diventare il palcoscenico adatto per dimostrare al mondo di essere tra i migliori attaccanti.

 

3. Le opportunità in attacco

 

Lo scorso anno l’Inter non ha brillato per chance di gol create, né in casa né fuori. Questo, lo ricordiamo, per la mancanza di un punto di riferimento in avanti. Adesso, la presenza di Lukaku in attacco e soprattutto la nuova mentalità offensiva di Antonio Conte ribalteranno totalmente questa tendenza.

 

4. Gli attaccanti di Conte

 

Il nuovo tecnico dell’Inter, Conte, da sempre nelle sue squadre ha amato i grandi numeri 9. Matri, Vucinic e Tevez nei tre Scudetti alla Juventus, Diego Costa nell’anno del successo (all’esordio) in Premier League con il Chelsea. Conte potrà sfruttare al meglio Lukaku seguendo proprio l’esempio di Costa ai Blues (lo spagnolo giocava con Hazard e Pedro ai lati). Lukaku, inoltre, ha già un buon bagaglio di esperienza in campo internazionale, Champions League compresa. Ovviamente, Lukaku non è l’attaccante perfetto e gli alti e bassi dell’ultimo anno in Premier lo dimostrano, ma Conte potrà davvero raffinare questo diamante che è ancora grezzo per trasformarlo nel più prezioso dei gioielli.

 

Lukaku giá in forma dopo i 4 goal rifilati in amichevole alla Virtus Bergamo:

 

5. L’età

 

All’età di 26 anni Lukaku ha già segnato oltre 200 gol tra squadre di club e nazionale: pochi attaccanti possono vantare numeri del genere. Deve dimostrare ancora tanto ma, parimenti, ha spazio e margini di miglioramento assoluti.

 

 

0Schedina

Ci sei quasi!

Stiamo caricando le tue scommesse, saranno qui in un secondo

Ultimi Pronostici

Pronostici Serie A, domenica da gol e over. Le super quote per le partite di Roma, Milan e Atalanta

Pioggia di gol e over prevista a Roma (col Sassuolo), a Udine (con l'Atalanta) e a Genova (Samp-Milan).
oddschecker
Leggi L'Articolo

Pronostici marcatori Serie A decima giornata, le migliori scommesse del weekend

Indecisi sul risultato finale o poco attratti dalle quote? La soluzione puó essere puntare sul marcatore del match, sul giocatore capace di segnare in ogni momento della partita!
oddschecker
Leggi L'Articolo

Pronostici Premier League, quote a favore del Tottenham nel derby di Londra

Il Tottenham nello storico derby contro l’Arsenal cerca 3 punti per rimanere in vetta. L’Everton, in casa del Burnley, per uscire dalla crisi. Chelsea contro un Leeds in ripresa.
oddschecker
Leggi L'Articolo